instagramersitalia.it

Sul Treno Natura con Igers Siena

Servizio a cura di: Antonio Cinotti (@igerssiena)

 

Anche quest’anno sono tanti gli appuntamenti del Treno Natura 2017, lo storico treno a vapore che ogni anno attraversa le Terre di Siena.

I Comuni promotori del Treno Natura, tramite il coordinamento di Terre di Siena LAB (in collaborazione con Fondazione FSI  e Ferrovie Turistiche Valdorcia) hanno messo a disposizione degli appassionati di Instagram della nostra provincia alcuni posti per domenica 28 Maggio sul treno a vapore che parte da Siena e viaggia fino a Chiusi per scoprire le Terre degli Etruschi!

Un’esperienza fuori dal tempo, arrivare alla Città di Porsenna con un treno a vapore con vagoni d’epoca; i biglietti disponibili sono andati esauriti nello spazio di poche ore.

La community di Igers Siena dal 2012 effettua attività a Siena e Provincia supportando le più svariate iniziative attraverso instawalk, passeggiate fotografiche, ed instameet, incontri fotografici, mettendo a disposizione i propri account social per condividere la bellezza delle Terre di Siena. Negli ultimi mesi gli instagramers senesi, sempre molto attivi, sono stati ospiti del Complesso del Duomo di Siena per una magnifica visita a tutti gli ambienti della nostra Cattedrale, hanno supportato le Invasioni Digitali a San Gimignano organizzate da Tina Fasulo alla Casa Torre Campatelli del FAI ed hanno organizzato un apprezzatissimo trekking in Val d’Orcia tra San Quirico e Bagno Vignoni ospiti del Consorzio del Vino Orcia in occasione dell’Orcia Wine Festival.

Saranno quindi instagramers “comuni”, i primi ad essersi registrati all’evento gratuito, ad affiancare i responsabili di Igers Siena ed Igers Toscana in questo splendido viaggio a bordo del treno a vapore!

Esauriti i posti gratuiti è comunque possibile prenotare i propri biglietti contattando l’agenzia Visione del Mondo tramite mail a booking@visionidelmondo.com o telefonando allo 0577 48003- oppure dal sito ufficiale www.trenonatura.terresiena.it.

 

Il Treno Natura è un progetto realizzato con il contributo dei Comuni di Siena Abbadia San Salvatore, Asciano, Buonconvento, Castiglione d’Orcia, Chiusi, Montalcino, San Quirico d’Orcia, Trequanda; per conoscere tutte le date del Treno Natura 2017 www.trenonatura.terresiena.it.

 

 

Perdormire: il challenge dedicato al sonno e al riposo

Instagramers italia lancia con PerDormire il challenge dedicato al relax, al sonno e al benessere Fino al 5 giugno i partecipanti dovranno scattare una o più foto dei momenti di relax e dei piccoli rituali prima del sonno usando il tag #perdormire. E’ possibile partecipare con foto già pubblicate. Le foto più significative saranno ripubblicate sull’account @perdormire e su un e-book che sarà scaricabile dal sito www.perdormire.com. Tutti i partecipanti inoltre riceveranno un coupon per ottenere uno sconto di 10 euro ogni 100 di spesa in uno store PerDormire. Basterà pubblicare la propria foto con hashtag e tag corretti e si riceverà il coupon tramite messaggio diretto sul proprio account.

 

World Wide Wall: la Poster Art è da record!

Si arricchisce di una nuova tappa il grande percorso sulla mappa di Roma dedicato alla street art.

Gli appassionati dell’arte urbana di strada, avranno una nuova “La Mecca”, che in pochissimo tempo si è guadagnato l’appellativo di Cappella Sistina della Poster Art Internazionale.

Worldwide Wall è un esperimento finora mai realizzato che ha visto completamente tappezzata una parete alta 6 metri per una lunghezza di più di 20 metri (per un totale di 170 metri quadrati di muro) di più di 300 poster incollati e sistemati per creare un’unica grande opera d’arte.

Un gigantesco “horror vacui” contemporaneo composto dalle opere di oltre 200 artisti da tutto il mondo, in cui si è dedicata un’attenzione particolare per ogni singolo poster che mantiene una sua precisa identità ammirabile da tutti.

Quest’impresa epocale, unica anche per la sua bellezza, ha richiamato già moltissimi visitatori che continuamente visitano questo “luogo sacro della Poster Art” per fotografare e fotografarsi davanti al muro.

Instagram è chiaramente la piattaforma perfetta per condividere con il mondo i propri poster preferiti.

Con grande meraviglia, infatti, ho trovato il tag #WorldWideWall già ben popolato di contenuti (559 post) condivisi nell’arco di un solo mese e un profilo Instagram molto ben curato, @worldwide.wall, già pronto a documentare l’edizione #2 prevista a Buenos Aires.

Dalla gallery che segue, potete ben capire perché è una meta ambita per le foto: colori, forme, soggetti e messaggi sono uno strumento perfetto per la viralità, per gli artisti, per i curiosi e per gli appassionati del genere!

Ma anche per la vitalità stessa di una zona come il Testaccio!

L’immagine in copertina è di @makia5.

World Wide Wall: la Poster Art è da record! Ph. @c.lutri Ph. @c.o.w.i.o.n.e Ph. anitachacho Ph. @ritarestifo

Rinnovata la partnership fra UBI Banca e 8 community locali

Si rinnova la partnership fra UBI Banca e 8 community locali del network Igersitalia.

In occasione dell’edizione 2017 della Mille Miglia che si concluderà il 21 maggio, 8 community (igersmantova, igersParma, Igersverona, Igersbrescia, IgersFerrara, IgersPadova, Igersviterbo e IgersRoma) sono invitate a documentare le proprie città in festa per la celebre manifestazione.

La MilleMiglia, definita “la corsa più bella del mondo” è il momento ideale per ammirare le città dell’Italia centro settentrionale.

Le città infatti si vestono a festa per ospitare le autovetture storiche, prodotte fra il 1927 e il 1957.

Per partecipare, come ormai da tradizione, basta documentare la propria città durante la Millemiglia e usare il tag #Ubi1000 accompagnato dai tag aggiuntivi #migliasolidali2017 #millemiglia e #1000miglia.

Le immagini più significative sono poi costantemente condivise da Ubi Banca sui propri profili social.

L’operazione è realizzata nel contesto del lancio della nuova carta di credito Hybrid 1000 Miglia, UBI Banca. Per maggiori info sul progetto e sul percorso: https://www.ubibanca.com/millemiglia e  https://ubi1000.com/

 

Millemiglia 2017: al via il progetto MB1000pics

E’ tempo di Millemiglia e come avviene da tempo, le community interessate dal percorso della celebre gara, sono invitate ad essere testimoni della bellezza di questa manifestazione, 14 community locali (Mantova, Parma, Pesaro Urbino, Piacenza, Reggio Emilia, Umbria, Terni, Verona, Brescia, Ferrara, Pistoia, Padova, Viterbo e Roma) sono state invitate a documentare la ‘Corsa più bella del mondo’ e a creare un foto-racconto utilizzando il tag #MB1000pics. L’iniziativa è in collaborazione con Mercedes Benz, il tag MB1000pics sarà la chiave per postare la propria foto al passaggio della vetture della casa tedesca durante la Mille Miglia e permetterà  di dare vita ad un collage che unirà l’Italia, da Brescia a Roma.

 

Partecipare a questo progetto è facilissimo: basta documentare il passaggio delle vetture Mercedes contestualizzando il più possibile l’ambiente cittadino coinvolto dalla gara.

Sul sito: https://millemiglia2017.mercedes-benz.it  si potrà trovare la raccolta delle foto degli appassionati direttamente dalla piattaforma social, dando vita ad un album online.

I migliori scatti saranno successivamente selezionati da VICE, una delle voci più originali del panorama nazionale e internazionale, e raccolti in un photobook con la cifra stilistica di VICE, l’entusiasmo degli appassionati e il fascino senza tempo delle auto storiche.

 

Territorio e prosecco: legame indissolubile in provincia di Treviso

Servizio a cura di Elena Santamaria (@igers_Treviso)

 

Anche quest’anno si rinnova la collaborazione di @igers_treviso con il consorzio di tutela del vino Prosecco Conegliano Valdobbiadene DOCG in occasione dell’evento Vino in Villa.

Domenica 21 maggio sarà una giornata alla scoperta del territorio e dei suoi sapori per la nostra community.

La mattina, alcuni instagramers selezionati avranno la possibilità di conoscere più a fondo il territorio, attraverso un tour culturale nelle terre del Prosecco.

Dopo un pranzo a base di prodotti tipici, accompagnati da dell’ottimo prosecco superiore, l’invito di unirsi alla festa si estende a tutta la community.

Nel pomeriggio infatti vi aspettiamo presso il Castello di San Salvatore a Susegana, elegante location scelta per ospitare i migliori produttori del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG, che ci faranno degustare i loro prodotti.

La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria a questo link.

Chi non riuscirà a partecipare, può seguire la giornata attraverso gli hashtag #vinoinvilla2017, #igersteviso o i profili @proseccocv e @igers_treviso.

Un unico centro notifiche per Instagram, Facebook e Messenger

“We are conducting a very small test to make it easier for people to discover and connect with the people and things they care about. We’re exploring ways to help people switch more easily between their Facebook, Messenger, and Instagram accounts.”

È una dichiarazione ufficiale di Facebook raccolta dal sito americano Techcrunch in merito alla voce di una nuova funzione: pare che entro breve Instagram, Facebook e Messenger avranno un sistema di notifiche unico: quando saremo su Instagram avremo sulla nostra app preferita anche le notifiche riguardanti Facebook e Messenger e sarà facilissimo passare da un’app all’altra per verificare e rispondere in “tempo zero” alla notifica. Idem quando saremo su Facebook o Messenger.

Un modo per non farci “uscire” più da una delle app sempre controllate da Facebook (che è anche proprietaria di WhatsApp, ricordiamolo) e farci trascorrere a bordo sempre più tempo… e farci vedere sempre più pubblicità.

In realtà una cosa di questo tipo è già disponibile per le pagine aziendali Facebook a cui è stata collegato un account aziendale Instagram: dall’area messaggi Facebook possiamo leggere / rispondere ai commenti che ci vengono fatti sul profilo Instagram.

Chissà se sarà possibile avere Instagram scollegato da Facebook e se ciò influirà in qualche modo con l’algoritmo di Facebook e di Instagram.

Igersmilano e Piano City insieme per 3 giorni di musica

 

Servizio a cura di: Christian Fusi (@igersmilano)

Noi di Igersmilano siamo orgogliosi di poter annunciare quest’iniziativa che nasce dalla collaborazione con Piano City Milano il festival che dal 19 al 21 Maggio riempirà per tre giorni tutta la città di concerti, con 450 esibizioni in oltre 250 luoghi pari a 50 ore di musica!

Quest’anno gestiremo l’account instagram ufficiale dell’evento: @pianocitymilano! Questa attività, detta in gergo “takeover”, ci permetterà di seguire e farvi seguire attraverso le foto, i video, le storie instagram, questa ricchissima tre giorni. Giunta alla sua sesta edizione, la manifestazione si rinnova ancora portando come novità di quest’anno anche i concerti fuoriporta che si estendono alla provincia e alla regione Lombardia intera. E come sempre: concerti diffusi, concerti in mobilità (pianobicy e pianocargo), concerti “in house”, concerti nei cortili, lezioni di musica, maratone notturne, concerti all’alba e tanto altro ancora. Coprendo tutti i generi musicali e portando autori di grande spessore e fama.

Naturalmente per seguire tutto questo ci servirà anche il vostro aiuto! Seguiteci e segnalateci le vostre foto scattate durante l’evento, usando il tag #igerspianomi2017 oltre naturalmente a quello ufficiale dell’evento #pianomi2017.

Inoltre abbiamo pensato che sarebbe bello anche seguirne uno tutti insieme no? Abbiamo quindi scelto di darvi un appuntamento sabato 20 alle 18.30, in una location originale (Santa Giulia a Rogoredo) per un concerto che siam certi piacerà a tutti: un tributo ai Beatles per i cinquant’anni dall’uscita del disco “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band”.

Ecco invece alcuni “assaggi” del programma del festival: si parte con Chilly Gonzales che si esibirà venerdì sera alle 21 sul main stage della GAM. Poi, tra le tante altre cose, due maratone notturne (venerdì notte a Base Milano e sabato notte alla Santeria Social Club) e due concerti all’alba (sabato alle 5.30 in Parco Sempione, per ascoltare Michael Nyman e domenica, sempre alle 5.30, musica classica con Anna Maria Morici alla Rotonda della Besana). Trovate il programma completo sul sito http://www.pianocitymilano.it/.

Montagnanainfesta: l’instameet alla scoperta delle bellezze di Montagnana

Servizio a cura di: Carlotta Giora (@igerspadova)

 

Sabato 20 Maggio gli instagramers della community padovana, e non solo, si daranno appuntamento nella storica città murata di Montagnana per trascorrere insieme una giornata tra arte, cultura e sapori tipici.

Dal 19 al 28 Maggio infatti, questo storico comune iscritto all’associazione “I borghi più belli d’Italia”, ospiterà la celebre Festa del Prosciutto di Montagnana: 10 giorni di manifestazione tra degustazioni, gemellaggi enogastronomici e visite ai prosciuttifici del territorio.

L’instameet è organizzato da IgersPadova, in collaborazione con Growers, agenzia padovana di digital marketing.

Gli hashtag ufficiali da utilizzare durante la giornata saranno #MontagnanaInFesta e #Igerspadova, mentre i profili ufficiali da taggare saranno @festadelprosciutto e @igerspadova.

Il ritrovo è previsto per le ore 9.00 all’ingresso di Castel San Zeno, prima tappa della giornata; qui tutti gli iscritti all’evento avranno  la possibilità di visitare il Museo Civico “Antonio Giacomelli” che ospita una sezione archeologica, una medievale, una moderna ed una sezione musicale dedicata a due famosi tenori montagnanesi, Giovanni Martinelli e Aureliano Pertile. Esclusivamente in occasione della visita degli instagramers, verrà aperto anche il cortile del castello.

Durante la giornata i partecipanti saranno guidati da un’operatrice dell’associazione Murabilia, la quale collabora con l’Ufficio Turistico di Montagnana, che fornirà tutte le indicazioni storiche, curiosità del luogo e accompagnerà gli instagramers in cima al Mastio di Ezzelino da dove si potrà godere di un panorama mozzafiato sulla cittadella ed il territorio circostante, da circa 40 metri di altezza.

La seconda tappa dell’Instameet sarà la Rocca degli Alberi, un vero gioiello di architettura militare edificato in soli due anni a partire dal 1360 per ordine di Francesco I il Vecchio da Carrara; dopo una breve introduzione storica sul monumento, il custode aprirà in esclusiva per gli instagramers il giardino, il piano terra della fortezza e mostrerà loro delle riproduzioni in scala di armi da guerra medievali da lui stesso costruite.

Non mancherà l’aspetto culinario: prima di pranzo è prevista una tappa allo storico Prosciuttificio Attilio Fontana, istituzione di Montagnana dal 1919. Qui tutti i partecipanti saranno guidati alla scoperta dei segreti dello stabilimento e dei suoi metodi di produzione da Attilio Fontana Jr, nipote dell’omonimo fondatore; al termine della visita è previsto un aperitivo riservato in cui sarà possibile degustare il prosciutto Veneto D.O.P. direttamente nel luogo in cui viene prodotto.

Il pranzo invece sarà in centro storico, dove ogni partecipante potrà curiosare tra i numerosi stand allestiti per la festa del prosciutto e ad ognuno verrà consegnato un coupon di sconto da utilizzare per l’acquisto di un piatto in uno dei punti ristoro.

Una volta terminato il pranzo la giornata si concluderà con la visita al giardino di Villa Pisani, edificio della metà del XVI secolo commissionato al noto architetto Andrea Palladio da Francesco Pisani.

L’organizzazione di questa giornata è stata resa possibile grazie alla disponibilità dell’Ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica (Iat), che fornirà il proprio servizio di guida e l’accesso ai monumenti gratuitamente.

Il tuor è gratuito e aperto a tutti coloro che possiedono un profilo Instagram pubblico.

Per partecipare è necessario iscriversi a questo link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-montagnanainfesta-34239227451?aff=es2.

Instameet Borgorose – Empty Birra del Borgo

 

Servizio a cura di: Valeria Castellani (@igersrieti)

Sabato 3 Giugno alle ore 12:00, presso il Birrificio di Birra del Borgo Loc. Piana di Spedino, Borgorose si terrà un nuovo Instameet targato Igers Rieti. 

Vogliamo farvi conoscere più da vicino questa realtà, che con le sue birre artigianali sta spopolando in Italia e in tutto il mondo, attraverso un Empty del birrificio riservato esclusivamente a noi Igers.  

L’intera giornata sarà dedicata alla celebrazione di un esempio di grande successo nato proprio nel nostro territorio, a Borgorose, piccolo comune situato nella Valle del Salto. Proprio qui ha inizio nel 2005 la grande avventura di Leonardo di Vincenzo con Birra del Borgo. Da ormai diversi anni Birra del Borgo festeggia il suo anniversario con un week end speciale che prende il nome di BdB Day, diventato per gli estimatori e non solo un appuntamento attesissimo e imperdibile!

L’Instameet si svolgerà proprio durante questo week end, infatti dopo la visita a Spedino la community raggiungerà la Villa comunale di Borgorose, location del BdBDay: un’ottima scusa per bere birre da tutto il mondo in compagnia tra numerosi stand di produttori italiani e stranieri. Non mancheranno street food e musica live! 

Per partecipare è necessario inscriversi all’eventbrite dedicato cliccando qui http://bit.ly/2qoK8M7.

Tag: #emptybirradelborgo #bdbday2017 #igersrieti #lardoaigiovani

#Deltainunoscatto: Instameet con igers_rovigo

 

Servizio a cura di: Elena Colombo (@igers_rovigo)

 

Per il suo secondo instameet, sabato 27 maggio @igers_rovigo vi porta alla scoperta di uno dei luoghi più suggestivi della provincia: il Delta del Po. Parco regionale e patrimonio dell’umanità secondo l’UNESCO, l’area è una meta privilegiata per gli amanti della natura e del birdwatching.

La mattina visiteremo il Museo Regionale della bonifica Ca’ Vendramin, realizzato nell’ex impianto idrovoro dimesso alla fine degli anni Sessanta. Osserveremo gli antichi macchinari e visiteremo la vecchia officina e faremo poi un picnic presso l’oasi di Ca’ Mello.

Nel pomeriggio ci sposteremo presso l’Osteria Arcadia a Santa Giulia, punto di partenza del nostro giro in barca.

A bordo di due piccole imbarcazioni con i pescatori di famiglia, Mauro e Diego, navigheremo lungo il Po di Gnocca, verso la foce, attraverseremo le porte vinciane e ci addentreremo nel canale che unisce il  fiume alla Sacca degli Scardovari.

Visiteremo gli allevamenti di vongole e cozze, fonte di lavoro per molte famiglie del Delta. Le cozze della Sacca degli Scardovari sono le uniche cozze DOP in Italia e si possono assaggiare solamente a maggio e giugno.

Attraverseremo poi i canneti, vie d’acqua circondate da canne palustri, e scenderemo alla spiaggia dell’Amore e dei Gabbiani. Prima di tornare all’osteria faremo una passeggiata in spiaggia e un aperitivo con prodotti tipici del polesine.

L’instameet è aperto a tutte le persone che hanno un profilo pubblico, previa iscrizione al seguente link https://deltainunoscatto.eventbrite.it entro venerdì 19 maggio, per ragioni logistiche.

Gli hashtag da utilizzare durante la giornata sono #deltainunoscatto #igersrovigo e #igersveneto mentre il profilo ufficiale da taggare è @igers_rovigo.

 

Vi aspettiamo!

 

Igers Rimini vi invita a scoprire Borgo San Giuliano

 

Servizio a cura di Fabiola Fenili (@igersrimini)

 

 

Come promesso siamo già tornati con un altro evento, in collaborazione con la Società de Borg. Tenetevi liberi per sabato 20 maggio: ci si vede al Borgo San Giuliano, nella nuova piazzetta vicino al Ponte di Tiberio (accanto al parcheggio Tiberio). Il ritrovo è previsto per le ore 16:45.

Durante questo instawalk andremo alla scoperta di uno dei luoghi più amati e fotografati dai riminesi e non solo. Un luogo diventato icona di Rimini che però ha una storia inaspettata che non tutti conoscono. Ad accompagnarci e raccontarcela ci sarà una guida d’eccezione: Sergio, un borghigiano doc molto simpatico che, tra aneddoti e frasi in dialetto, ci svelerà la storia del borgo, delle sue case, piazze e vie. Passeggiando per il borgo ci illustrerà anche i murales felliniani e le storie dei personaggi più caratteristici.

Non mancherà anche un salto al Parco Marecchia per osservare il Ponte di Tiberio da un’altra angolatura e fotografare l’opera di Eron.

Infine, respireremo il clima di accoglienza che caratterizza il Borgo degustando un aperitivo gentilmente offerto dalla Società de Borg e dal gruppo Civivo FarmBorg responsabile della cura del verde e dell’orto del Borgo, ultima tappa della nostra visita.

 

L’evento è a ingresso libero, ma i posti sono limitati, per cui è necessario iscriversi su Eventbrite. In caso di lista d’attesa, sarà data priorità agli iscritti @igersitalia.

I tag ufficiali della giornata saranno:

#instawalkinteborg

#borgosangiuliano

#igersrimini

#seguendolaviaemilia

 

Per info: igersrimini@gmail.com

CediLaStradaAgliAlberi. Il challenge per scatenare tutta la vostra voglia di poesia

CediLaStradaAgliAlberi è il challenge pensato per scatenare tutta la vostra voglia di poesia, inaudita ammirazione per la natura, gioia di essere vivi e rispetto per la bellezza che ci circonda

Abbiamo bisogno di contadini, di poeti, gente che sa fare il pane, che ama gli alberi e riconosce il vento. Più che l’anno della crescita, ci vorrebbe l’anno dell’attenzione scrive il poeta Franco Arminio in una piccola ma illuminata raccolta di poesie che colpisce già dal titolo: Cedi la strada agli alberi.

Noi cogliamo la sua esortazione, pensiamo sia importante, vogliamo essere attenti e consapevoli, vogliamo invadere la Rete di ammirazione per la natura. Per questo vi proponiamo una sfida eclettica: un challenge per liberare il vostro sguardo più green e poetico!

#CediLaStradaAgliAlberi:

A chi sa (ancora) stupirsi davanti a un bosco o a un pioppo plessurizzato tra i palazzi

A chi guarda con ammirazione le volpi, le poiane, il vento, il grano…

A chi sa concedersi una vacanza intorno a un filo d’erba e coglie la muta lussuria di una rosa, anche in un parchetto di periferia.

A chi sa che il mondo è uno solo e cerca di rispettarlo con consapevolezza.

Raccontateci il vostro modo di ammirare la natura, siate intensi e veri, come i versi di Arminio. Lui scrive, nelle sue poesie “di amore e di terra”:

Sorridi di questa umanità

che si aggroviglia su se stessa.                   

Cedi la strada agli alberi.

Partecipare, dunque, è semplice: come vi distanziate da un’umanità che non vede la bellezza? Raccontateci con uno scatto il vostro imperativo gentile, il vostro modo di dire  #CediLaStradaAgliAlberi

Pubblicate la vostra foto su Instagram con il tag #CediLaStradaAgliAlberi e menzionate @chiarelettere, @ilfattoquotidianoit e se volete @igersitalia

Potete usare il tag anche con foto già scattate.

Avete tempo  fino al 5 giugno incluso!

Le 10 immagini più belle, poetiche e rappresentative verranno pubblicate sul sito di Panorama e sul sito del Fatto Quotidiano condivise e commentate da Franco Arminio, scrittore che si definisce soltanto un paesologo, ma che anche Roberto Saviano considera «uno dei poeti più importanti di questo paese».

Anzi, se ancora non lo conoscete, leggete subito le sue poesie (anche su Instagram).  In tanti le stanno condividendo perché sono bellissime. L’hashtag è sempre lo stesso:  #CediLaStradaAgliAlberi

Instagram Stories news: Face Filters, Hashtag, Video Rewind e Eraser Tool

Le Instagram Stories si arricchiscono dell’ultimo elemento che fino ad oggi le differenziava rispetto a Snapchat e di altre interessanti novità che rendono le Instagram Stories più interessanti rispetto al competitor.

I filtri per le facce

Esattamente come Snapchat, anche durante un’Instagram Stories potremo aggiungere un effetto particolare ogni qual volta la fotocamera riconoscerà un volto: una coroncina d’alloro, una faccia di coniglio, occhialoni e formule matematiche e così via.

Un post condiviso da Instagram (@instagram) in data: 16 Mag 2017 alle ore 06:05 PDT

Ora più che mai le Instagram Stories sono sempre più uguali a Snapchat. Anzi, sono un passo avanti.

Ecco una serie di filtri:

Hashtag

Altra novità interessante è l’introduzione degli hashtag all’interno delle Stories: potremo etichettare il nostro contenuto e renderlo sempre più virale, potremo dunque farci scovare da altri utenti e scoprirne di nuovi a nostra volta.

 

 

Un sistema sempre più aperto.

La funzione Rewind

Video Rewind: potremo realizzare che sarà visualizzato dal momento finale a quello inziale. Ad esempio, realizzando un video di una fintata, potremo far sì che l’acqua scorra all’insù e non all’ ingiù.

Effetto eraser brush

Ultimissima news un nuovo effetto “eraser brush”: un filtro che copre tutta la foto e che possiamo scoprire pian piano: già mi vedo piccoli challenge in cui potremo invitare a scoprire l’oggetto o il luogo misterioso poco alla volta.

Conclusioni

A Menlo Park non ci si riposa mai: ogni giorno vengono effettuati nuovi rilasci di funzionalità che completano e arricchiscono la nostra app preferita e che ci offrono nuove possibilità di comunicazione, sia a livello personale, sia livello professionale.

Instagram Stories news: Face Filters, Hashtag, Video Rewind e Eraser Tool instagram-face-filters-9 instagram-face-filters-8 instagram-face-filters-7 instagram-face-filters-6 instagram-face-filters-5 2 instagram-face-filters-4 instagram-face-filters-3 instagram-face-filters-2

#StreetArt: viaggio tra i murales di Ponticelli

Per la rubrica #StreetArt, oggi passiamo la parola ad Alessandro Bottone (@alessandrobottone) che ci ha segnalato il suo reportage tra i murales di Ponticelli accompagnata da un’intervista a INWARD. ____________ Non avevo mai apprezzato più di tanto la street art prima dei murales di Ponticelli, a Napoli. Sulle facciate di palazzine ultrapopolari nella periferia est di Napoli INWARD Osservatorio sulla Creatività Urbana ha realizzato quattro enormi opere, ognuna su un tema diverso, ognuna affidata a uno street artist italiano di fama internazionale. Queste opere parlano come i quadri di un museo: hanno una potenzialità comunicativa enorme così come un’alta densità di dettagli e colori. Jorit, Zed1, Mattia Campo Dall’Orto e Rosk&Loste sono i protagonisti di una rivoluzione artistica che questa volta si sviluppa nella periferia della periferia, in un luogo dove era necessario portare attenzione, non solo mediatica. Le loro realizzazioni sono continui richiami a esigenze diverse. Jorit ha scavato nell’anima di Ael, una bambina rom allontanata dal quartiere con accuse false e infamanti. Zed1 ha rappresentato l’effettivo contrasto tra i giochi attuali e quelli del passato e di come quest’ultimi ne escono distrutti. Mattia Campo Dall’Orto ha portato sulla facciata i protagonisti del posto, a partire dai bambini e dal loro desiderio di crescita, anche attraverso la lettura. Rosk&Loste hanno riprodotto l’infinita passione dei partenopei per il calcio nell’incontro tra le magliette di due squadre importanti, il Napoli e l’Argentina. Così quei volti raccontano di un pezzo di quartiere o di città. Della voglia di essere protagonisti di un cambiamento che può partire proprio dall’arte. Qualche curiosità su INWARD e le sue attività Risponde Luca Borriello, Direttore Ricerca INWARD 1. Di cosa si occupa INWARD? INWARD è un Osservatorio che svolge ricerca e sviluppo nell’ambito della creatività urbana. Da anni ci occupiamo di writing, street art e muralismo, operando con uno specifico modello di valorizzazione nei settori pubblico, privato, no profit ed internazionale. Il nostro obiettivo principale è quello di sostenere la creatività urbana in tutte le sue forme e pratiche, agendo su tutti i livelli possibili. 2. Parco Merola di Napoli: perché scegliere la periferia? Le nostre attività si fondano sul connubio tra riqualificazione artistica e rigenerazione sociale. Si tratta di operazioni di partecipazione e di scambio che assumono particolare valore quando vengono svolte in periferie delicate e complesse come quelle di Napoli Est. Questo territorio presenta il più alto tasso di dispersione scolastica e di disoccupazione della Campania ma è anche il quartiere napoletano demograficamente più giovane: tramite la creatività urbana come vero e proprio programma socioculturale vogliamo affrontare mancanze problematiche e valorizzare talenti ed ambizioni per far sì che le comunità locali possano apprezzare maggiormente il proprio quartiere lavorando sulla propria identità. Il Parco Merola, ad esempio, oggi è conosciuto da tutti come “Parco dei Murales”, il primo distretto dedicato alla street art in Campania. 3. Quali altri progetti di creatività urbana vi hanno visti impegnati? Abbiamo realizzato moltissimi interventi, progetti e programmi in questi primi dieci anni e più, quasi 140 attività. Più di recente, ad esempio, abbiamo supportato la realizzazione del grande murale dedicato a Maradona, e sempre a Napoli abbiamo lavorato anche nel centro antico. Primo tra tutti “Gennaro” eseguito anch’esso da Jorit AGOch alle porte di Forcella; una vera restituzione contemporanea della figura del Santo, amata ed apprezzata ormai da tutti i napoletani e divenuta oggi nuovo simbolo della città. Altro intervento che siamo orgogliosi di aver realizzato è “Giancarlo”, opera firmata dagli Orticanoodles e dedicata al giovane giornalista napoletano Giancarlo Siani assassinato dalla camorra. 4. Progetti futuri/in partenza? Quest’anno, già solo in questi mesi, abbiamo davvero cantieri di street art un po’ ovunque in Italia ed in particolare ci apprestiamo ad intraprendere la seconda metà del Parco dei Murales, da completare entro l’anno, realizzando altri quattro big wall con la partecipazione di artisti di fama nazionale e internazionale e portando a termine il programma socioculturale pensato per ognuno degli interventi. E poi mostre d’arte in Italia con il meglio degli street artisti italiani, produzioni industriali e audiovisive, coordinamento di tavoli tecnici molto importanti a livello nazionale, ricerche di settore, un paio di progetti a valere su bandi vinti di recente e tantissime altre produzioni.

In copertina, ph. @inwardstreetart

#StreetArt: viaggio tra i murales di Ponticelli L'opera di Rosk&Loste, ph. @nicolamond L'opera di Zed1, ph. @fillide_in_fiore L'opera di Mattia Campo dall'Orto, ph. @principe23_esimo L'opera di Jorit, ph. @alessandrobottone

#Genova25: un Instameet per festeggiare i 25 anni dell’Acquario e del Porto Antico di Genova

Servizio a cura di: Luca Balletti (@igersgenova)

 

Il 15 maggio 1992, in occasione delle Colombiadi, vengono inaugurati la nuova area del Porto Antico e l’Acquario di Genova. 25 anni dopo, Genova si conferma sempre più una destinazione turistica apprezzata sia in Italia che all’estero.

Anche Igers Genova si unisce ai festeggiamenti #genova25 con un Instameet per tutti gli instagramers genovesi: vi aspettiamo il 15 maggio alle ore 10 dall’ingresso dei parchi di Nervi (lato stazione) per festeggiare e fotografare una location che tra mare, arte e natura rappresenta perfettamente la nostra città.

Insieme a noi ci saranno anche 5 igers italiani (Davide Oricchio @davideor94, Agense Iannone @Killbilla, Martina Palma @martiipal, Christian Bramante @chryphoto, Marco Usai @gusions) e 5 igers internazionali – Olanda, Francia, Scozia, Spagna e Germania (Darren Brogan @poetic_mouse, Jonatan Rius @pinapli, Toni Stadlern @tonistadlr, Ngoc Chau @nappyc e Henry Charles Nicolas Semidei @metadio), che passeranno il weekend a Genova per raccontare la nostra città attraverso il loro punto di vista.

L’evento è aperto a tutti, non c’è bisogno di prenotazione.

Per informazioni: igersgenova@gmail.com https://www.facebook.com/events/1867224960192981 http://www.visitgenoa.it/it/instatour-genova25

Vi aspettiamo!

#genova25 #igersgenova #genovamorethanthis 

Iger della settimana // MSsoloBarbie

L’iger della settimana è una mia vecchia conoscenza: seguo infatti l’account @mssolobarbie sin dal dicembre 2014: da quando ho scritto sempre per questo sito l’articolo I giochi su Instragram: la Barbie.

Tra i tanti account dedicati alle Barbie è il più interessante, soprattutto dal punto di vista del progetto fotografico. Ogni foto è molto curata dal punto di vista tecnico e anche ogni più piccolo dettaglio della Barbie di turno è sempre ben studiato: i vestiti, gli accessori, le acconciature e le pose non sono mai fuori posto. Ci sono anche alcune foto un po’ troppo “forti”, forse, che sembrano ispirate da qualche blasonato fotografo di fama nazionale e internazionale.

E così, facendo mente locale sui progetti fotografici particolari, @mssolobarbie mi è subito venuto in mente.

Chi sei, cosa fai nella vita e come nasce la tua passione per la fotografia? In particolare, quando “scopri” Instagram?

Chi sono? Sono una persona che ama la fotografia da sempre, ma che non ha mai pensato alla fotografia come lavoro. Fotografo perché mi piace, è un momento in cui sto bene. Troppo bene. La fotografia mi allontana da tutto quello che può essere doloroso.

Come mai questa passione per la Barbie? E quando hai deciso di dedicarle il profilo “solo” Barbie?

La passione per la Barbie è nata dall’esigenza di fotografare quotidianamente. Avevo bisogno di un soggetto con sembianze umane che potesse essere disponibile in qualsiasi momento della giornata. La Barbie mi sembrava la più adatta allo scopo. Al mio quarantesimo compleanno ne ho ricevuta una in regalo e da quel momento è entrata a far parte della mia vita. Avendo un altro profilo ho voluto differenziarlo per questo. @mssolobarbie sono io, la mia vita, i miei sentimenti.

Dove scatti le foto delle tue Barbie? Sembrano scattate tutte in un set… nessuna foto in esterni?

Le foto, principalmente, le scatto nella mia casa, faccio anche foto in esterni ma è tutto più complicato in quanto dovrei portare con me tutti gli accessori di cui ho bisogno.

Da un punto di vista tecnico come nascono le tue foto? Solo smartphone o anche reflex? Usi qualche app o programma particolare per l’editing delle foto?

Le foto sono tutte scattate con la mia reflex, non uso nessuna app per l’editing se non quella di Instagram.

Vedo che rimani affezionata al formato quadrato. è solo un caso o una precisa scelta? Ti è mai capitato di pensare “questa foto dovrebbe essere rettangolare, ma io pubblico solo quadrato!”?

Le foto che faccio sono tutte nel formato rettangolare, decido in seguito in che formato pubblicarle, se la composizione me lo permette, preferisco il formato quadrato.

Ci sono profili cui ti ispiri e che segui volentieri?

Principalmente seguo i profili dei fotografi di moda, sono quelli che preferisco, ma qualsiasi altro tema va bene.

Stories, gallery, video, boomerang, immagini rettangolari, dirette… pensi che abbiano stravolto troppo Instagram o semplicemente l’hanno arricchito?

A me personalmente non interessano, ogni tanto guardo qualche diretta…

Ci sono foto cui sei più legata? E per quale motivo?

Se ti riferisci alle mie foto, sono legata a quelle in cui ho voluto descrivere i momenti della mia vita…

Hai mai collaborato con un’azienda per un progetto? Se te lo dovessero chiedere rifiuteresti o accetteresti? E ovviamente perché?

Non ho mai collaborato ma sicuramente lo farei… sarebbe stimolante.

Ultima domanda: son tutte tue le Barbie??? Certo, sono tutte mie, lo devono essere… devo entrare in contatto con loro, devo sentirle, e infatti loro mi sorridono felici. Io le amo!

Iger della settimana // MSsoloBarbie mssolobarbie3 mssolobarbie4 mssolobarbie2

La Rete Sardegna Produce Verde vista con gli occhi di Igers Sardegna

A cura di @frencipod (admin @igers_nuoro)

Qui c’è la storia di un luogo speciale, la Sardegna, e di una rinnovata visione di valorizzazione della natura isolana. La storia di una manciata di piccole realtà imprenditoriali che, riunitesi nel grande progetto della “Rete Sardegna Produce Verde”, hanno fatto degli elementi di questa terra antica la propria bandiera.

È una storia che come le trame e l’ordito di un colorato tappeto sardo, unisce tanti punti dell’Isola, – quanti sono i luoghi di provenienza delle piccole imprese –  ai profumi, all’ospitalità e al benessere, arrivando a catturare anche la curiosità del team di @Igers_sardegna andato alla scoperta di luoghi, storie di donne e natura legati alla Rete Sardegna Produce Verde.

A far da cornice a questa storia sono i colori di un litorale d’Ogliastra vestito di primavera, con il giallo delle ginestre selvatiche che segna i sentieri e i profumi di una macchia mediterranea appena sbocciata.

Tra le trame e l’ordito di quella grande tela di cui si parlava sopra, si può individuare un particolare filo, quello che lega la storia di tante donne sarde che, quasi in silenzio e con tanta maestria, hanno conservato un patrimonio sconfinato arrivato sino ad oggi. Come per una strana casualità – o un misterioso disegno divino – il gruppo di Igers era per l’occasione composto da donne che hanno scoperto, ascoltato e ovviamente fotografato.

È così ritroviamo la storia della famiglia Porcu, (quasi) tutta al femminile che con grande caparbietà e quel pizzico di “testardaggine” che spesso caratterizza il carattere delle donne sarde, hanno creato un gioiello dell’ospitalità in uno dei luoghi più magici di Sardegna, il Nascar Hotel, a Santa Maria Navarrese, sulla costa centro orientale. L’attenzione al dettaglio colpisce, conquista e incuriosisce: ogni elemento, ricercato con passione, rimanda a un territorio inalterato e a una cultura immensa, ogni particolare racconta spingendo all’ascolto del capitolo successivo, in un intersecarsi infinito di narrazioni.  I colori dell’orbace e del broccato che avvolgono i menù richiamano ai colorati costumi tradizionali, gli elementi d’arredo riportano le sfumature dei colori di una natura incontaminata, e poi ci sono loro, le donne della famiglia, che già dalle istantanee in bianco e nero accolgono l’ospite, sussurrando storie di forza e tenacia e contraddistinguendosi in un’ospitalità unica.

Poi c’è la storia di tutte le nostre nonne, quelle che conoscevano ogni erba, arbusto e fiore, e di ognuno di questi riuscivano a coglierne le qualità per curare, per rallegrare e per vivere. Ed è da questa sapienza che nascono i prodotti per il benessere fisico (e mentale) di Natùa e Iliana che, come preziosi scrigni, conservano gli aromi e le proprietà di Mirto, Elicriso, Lentisco, Ginepro. Abbinate alle originali spugne vegetali ecco che formano un insolito kit di benvenuto, racchiuso tra i fili tessuti dalla cooperativa Tèssere. E la storia di quelle donne che fanno delle tele il proprio libro di racconti è quella che compone il capitolo successivo. Nel piccolo laboratorio di Baunei si parla di arte, di dono di nuova vita a vecchi indumenti e di piccole e grandi creazioni originali il cui ritmo di realizzazione è dettato dai pesi e dai pedali del telaio orizzontale, mormorando i gesti delle antenate che hanno trasmesso quel saper fare.

Ora immaginatevi tutte queste piccole storie, finemente intrecciate tra loro e ben racchiuse in questo splendido video, che prendono vita tra le alte guglie granitiche che discendono verso un mare dai colori ipnotizzanti, gli stretti sentieri che si inerpicano tra le montagne e che regalano panorami mozzafiato, i profumi di una natura in fiore, o ancora, tra i colori di un sole che si fa spazio nel finale della notte, in una spiaggia deserta, avvolta dal silenzio interrotto solo dalle onde del mare. È fuori dubbio che il rigenerarsi è assicurato.

La Rete Sardegna Produce Verde vista con gli occhi di Igers Sardegna unnamed-3 Sardegna Produce Verde - Nascar Hotel - Santa Maria Navarrese Sardegna Produce Verde Sardegna Produce Verde - Ogliastra unnamed OLYMPUS DIGITAL CAMERA alepolo Processed with VSCO with preset Sardegna Produce Verde Santa Maria Navarrese_francesca-01 Sardegna Produce Verde Ogliastra Sardegna Produce Verde - Nascar Hotel Nascar Hotel2_francesca-01 Nascar Hotel_francesca-01 baunei2-daniela baunei-daniela Processed with VSCO with preset Sardegna Produce Verde - Nascar Hotel Santa Maria Navarrese File_002 Processed with VSCO with hb2 preset File_000

Il primo compleanno di Igers Bat al sapore di sale con #scoprilesaline

 

 

Servizio a cura di Claudia Nicolamarino (@igersbat)

 

La community di @igersbat in questi giorni compie il suo primo anno di vita ed è felice di spegnere la sua prima candelina con tutti gli appassionati del territorio e di mobile photography della provincia con un bellissimo instawalk presso le saline di Margherita di Savoia.

 

Le saline di Margherita con i loro circa 4000 ettari sono tra le più estese d’Europa e la Zona Umida che si estende tra il litorale di Margherita di Savoia, Trinitapoli e Manfredonia, diventata Riserva Naturale dello Stato nel 1977, è la più grande dell’Italia centro-meridionale, oltre che il maggior snodo di svernamento di più di cento specie di uccelli.

 

Vi aspettiamo per fotografare e passeggiare insieme tra le gigantesche montagne di sale, le dune sabbiose e le acque salmastre dal tipico colore rosato.

 

L’appuntamento è domenica 14 maggio alle ore 09.30 presso il Centro Visite Cea – Salina Margherita di Savoia (BT) in Via Africa Orientale, 50.

 

La passeggiata a cura di guide locali, in collaborazione con Legambiente di Margherita di Savoia, durerà circa 3 ore e si articolerà in un suggestivo percorso che si snoderà lungo le saline con le sue vasche salanti e zone evaporanti, nonché attraverso la zona umida dove sarà possibile osservare alcune specie faunistiche tipiche, come il Fenicottero rosa o il Cavaliere d’Italia.

 

É necessario essere automuniti per il raggiungimento dei luoghi d’ interesse nelle due diverse tappe previste. Si consiglia abbigliamento comodo.

 

Siate puntuali, preparate i vostri smartphone e affrettatevi, i posti sono limitati!

Per i dettagli e l’iscrizione clicca qui: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-scoprilesaline-34425806514.

 

Condividete il vs instawalk con noi attraverso gli hashtag ufficiali:

#igersbat #scoprilesaline #visitasalinamds #salinamargheritadisavoia

 

“Vita da Igers” in #viaduegobbitre: una mostra e un challenge nel cuore di Reggio Emilia

 

Servizio a cura di: Gabriella Gallo (@Igersreggioemilia)

 

Comò Mag e Igers Reggio Emilia collaborano per due speciali iniziative in occasione di Fotografia Europea 2017

 

Ogni anno, nel corso del Festival Fotografia Europea, Reggio Emilia si apre agli appassionati di fotografia e ai curiosi. Nel mese di maggio, ogni luogo diventa una perfetta sede espositiva e ogni porta aperta può regalare una travolgente esperienza. Questo è esattamente quello che accade entrando del cortile di Via Due Gobbi Tre, dove si trovano tantissimi atelier in cui lavorano artisti molto diversi da loro per indole e creatività. In questo microcosmo artistico quest’anno lo staff di Comò Mag hanno allestita una mostra dedicata a noi Instagramers.

Partendo dal tema principale dell’edizione 2017 di Fotografia Europea, i curatori hanno applicato il concetto di archivio e memoria all’utilizzo dei social invitandoci a immaginare la nostra reazione tra qualche decina di anni riaprendo il nostro profilo instagram ormai “impolverato” e abbandonato.

Da questa idea è nata la mostra Vita da Igers, aperta al pubblico fino la 21 maggio. Nella cornice di  Via Due Gobbi Tre sono esposte le foto di alcuni influenti Instagramers selezionati da Comò Mag per la qualità dei loro scatti. I dieci igers sono i seguenti:

 

Michele Grimaz @Mighele_ Andrea Sopranzi @Andrea_Sopranzi Marko Morciano @Markomorciano Gianluca Magli @gianlucamagli Roberta Amazzone @_lagiuditta Christian Bramante @cryphoto Eduardo Cerruti @edocerruti Salvatore Cuccu @cuccusalvatore Giulio Tolli @giuliotolli Viki @kidvikk

 

Parallelamente alla mostra, Comò Mag in collaborazione con Igers Reggio Emilia ha scelto di lanciare un challenge nel segno dell’hashtag #viaduegobbitre.

Fino al 21 maggio, i visitatori sono chiamati a scattare foto originali e creative e a condividerle sul proprio profilo instagram utilizzando #igersreggioemilia #comòmag e naturalmente #viaduegobbitre, le 10 foto ritenute più meritevoli dallo staff di Comò Mag saranno condivise sul magazine, mentre l’autore della foto vincitrice riceverà una speciale Gift-Box targata @comòmag e un’intervista dedicata.

 

(Foto di copertina di @la_nana_bianca)

Pagine