instagramersitalia.it

Alla scoperta dell’area archeologica del Porto di Traiano con IgersRoma

 

La community Instagram di IgersRoma vi invita alla scoperta dell’area archeologica del Porto di Traiano. Un nuovo Instameet romano che porterà gli Instagramers a visitare l’antico porto di Roma.

Voglia di cultura e di natura?

La community di IgersRoma vi porta alla scoperta dell’area archeologica del Porto di Traiano, l’unico bacino portuale romano giunto intatto al nostro tempo, il grandioso insediamento voluto dagli imperatori Claudio e Traiano e sviluppatori tra il I e il II secolo d.C. che per secoli ha rappresentato una delle principali porte d’ingresso a Roma.

Sabato 20 Ottobre visita con noi l’area archeologica e naturalistica dei porti imperiali di Roma, a Fiumicino: non farti sfuggire l’occasione di conoscere un luogo centrale della storia di Roma e del Mediterraneo e di passeggiare in un parco lontano dalla confusione cittadina!

Accompagnati da una archeologa di Navigare il Territorio, progetto della Fondazione Benetton Studi Ricerche, di Aeroporti di Roma e del Parco archeologico di Ostia Antica del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, visiteremo le strutture del principale porto marittimo dell’antichità, entrando nei magazzini del porto di Claudio, fino a osservare il bacino esagonale del Porto di Traiano, ancora perfettamente conservato e ora oasi naturalistica.

Vieni a scoprire con noi l’antico porto di Roma, un’oasi di storia e natura. Basta iscriversi all’Eventbrite: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-instameet-area-archeologica-del-porto-di-claudio-e-traiano-fiumicino-51406454088

Dove: Via Portuense 2329, Fiumicino Quando: Sabato 20 Ottobre 2018, appuntamento alle ore 11.00 per la visita guidata. Cosa portare: il pranzo a sacco (se prevedete di fermarvi nell’area pic-nic), la voglia di condividere tempo e idee, curiosità e immaginazione. Come raggiungerci con i mezzi: Treno regionale fino a Parco Leonardo e bus di linea Parco Leonardo-Fiumicino, fermata di fronte all’ingresso dell’area archeologica.

L’evento è gratuito. Area pet-friendly.

Prenota il tuo posto gratuito a questo link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-instameet-area-archeologica-del-porto-di-claudio-e-traiano-fiumicino-51406454088

L'articolo Alla scoperta dell’area archeologica del Porto di Traiano con IgersRoma proviene da Instagramers Italia.

#IgersWorldInstameet alla Torre dell’Orologio di Bologna

Servizio a cura di Laura Perogi (@toochiclaura) – @igersbologna

 

In occasione dell’ IgersWorldInstameet, anche @Igersbologna decide di partecipare all’iniziativa, organizzando una visita guidata in uno dei luoghi simbolo della città, ma attualmente non accessibile al pubblico: la Torre dell’Orologio.

La Torre Accursi, meglio nota come Dell’Orologio, è stata costruita nella metà del XIII secolo. e rappresenta il nucleo iniziale di Palazzo d’Accursio.

Prima di divenire l’attuale sede del Municipio di Bologna, è stata la dimora privata dell’illustre giurista Accursio, il quale venuto da Firenze a Bologna per studiare legge,  volle realizzare

una grande costruzione, con inclusa una scuola con il portico verso la piazza ed una torre in angolo.

Con la morte del suo proprietario, i discendenti di Accursio, procedettero con la vendita della proprietà al Comune di Bologna che, per costruire il Palazzo della Biada, primo nucleo del Palazzo Comunale, demolì la casa ma ne conservò integralmente la torre.

E proprio questa casa-torre che, dall’alto dei suoi 46 metri, svetta su Piazza Maggiore, aprirà le sue porte, in via del tutto eccezionale ed in esclusiva, sabato prossimo 20 ottobre. In compagnia di una guida, un nutrito gruppo di igers avrà finalmente l’occasione di visitarla, scoprirne i segreti ed ammirare gli interni d’epoca, nonché l’orologio meccanico tutt’ora perfettamente funzionante.

In passato l’orologio presentava anche degli automi lignei che ad ogni ora uscivano da una porticina, sfilavano davanti all’immagine di una Madonna con Bambino e rientravano da un’altra porticina.

Un salto a ritroso nel tempo con una spettacolare vista sulla città dalla Terrazza Panoramica della Torre, tutta da immortalare attraverso scatti e condivisioni social.

La visita è gratuita previa associazione ad Igersitalia (per chi non è ancora associato, ecco il link http://membership.igersitalia.peoplexp.it/register/)

È inoltre necessaria l’iscrizione tramite eventbrite, poiché i posti disponibili sono limitati (http://torre-orologio-igers.eventbrite.com/).

Gli hashtag della giornata sono

#igersbologna #TorreOrologio_igersBo #IgersWorldInstameet_Bologna

L’appuntamento è per sabato 20 ottobre alle ore 16.00. Vi aspettiamo!

L'articolo #IgersWorldInstameet alla Torre dell’Orologio di Bologna proviene da Instagramers Italia.

Ti hanno hackerato il profilo Instagram? Ecco 5 mosse per recuperarlo!

Ti hanno hackerano il profilo Instagram e sei entrato nel panico? Consolati, non sei l’unico! Negli ultimi tempi, sono tantissime le persone vittime di furto di dati e profili violati, circa 6 milioni, secondo The Verge. Non serve essere influencer per cadere vittime di quest’inconveniente, quindi se ti stai chiedendo “Perché proprio a me?” la risposta è semplice: questi “intrusi” cercano di prendere il controllo dei nostri profili per fare spam e incentivare le visite a siti che rubano i dati personali o a luci rosse.

 

Innanzitutto ti consigliamo un’attenta lettura al nostro precedente articolo per entrare in confidenza con l’argomento. Se stai cercando in tutti i modi di contattare l’Assistenza Instagram senza risultati, fermati, respira profondamente e prova a seguire i nostri consigli per recuperare il tuo account Instagram hackerato!

 

Prima di iniziare…

Se il tuo account Instagram risulta disabilitato, è possibile che siano state violate le linee guida di Instagram. È bene accertarsi che la propria condotta sia stata regolare agli occhi del Social prima di proseguire nella lettura. Se non rientri in questo caso, la prima cosa da fare è denunciare l’accaduto alla Polizia Postale: si può scegliere se farlo online o di persona recandosi al comando di polizia postale più vicino.

Primo tentativo: cerca nel tuo account e-mail un messaggio da Instagram

Se trovi nella posta in entrata un’e-mail da Instagram che ti informa che il tuo indirizzo e-mail è stato modificato, sei salvo: puoi annullare immediatamente l’operazione cliccando su “Annulla questa modifica”. Se invece sono state modificate anche altre informazioni (ad esempio, la password) e non riesci a modificare di nuovo il tuo indirizzo e-mail, passa al terzo tentativo.

Secondo tentativo: Richiedere Assistenza all’accesso

Nella schermata di accesso, clicca sul link “Ricevi assistenza con l’accesso” e inserisci nome utente, indirizzo mail o numero di telefono. Nella migliore delle ipotesi potrai recuperare l’account reimpostando la password.

Terzo tentativo: Centro Assistenza Instagram

Se la prime due soluzioni non hanno risolto la situazione, puoi cliccare su “Hai bisogno di ulteriore assistenza?” e da qui:

Se non hai più accesso all’indirizzo email usato per l’iscrizione a Instagram, puoi modificarlo; Se hai collegato il tuo account Facebook (solo per profili Instagram aziendali), puoi reimpostare la password usando Facebook; Se puoi accedere alla tua casella di posta ma non disponi più della password, puoi contattare il tuo provider di posta per ottenere l’accesso.

Quarto tentativo: Segnalazione

Se sei ancora nel panico perché non riesci ad accedere al tuo account Instagram con le possibilità sopra descritte, c’è ancora una speranza: inviare una richiesta specifica di assistenza ad Instagram. Dovrai specificare in modo chiaro una serie di informazioni:

il nome dell’account a cui non riesci ad accedere l’ora e il giorno in cui il problema si è verificato se si tratta di un profilo personale o aziendale l’indirizzo email con cui ti sei registrato su Instagram un indirizzo mail per essere ricontattato

Ti avvertiamo, la procedura non è rapidissima, ma puoi sempre incrociare le dita, sperare e nel frattempo darti da fare

inviando un messaggio alla pagina Instagram di Facebook, contattando Instagram sul loro canale Twitter, scrivendo nel nostro gruppo aperto Instagramers Italia per entrare in contatto con chi vissuto la stessa esperienza e, in generale, per essere ricoperto di supporto e solidarietà.

Quinto tentativo: Contattare Facebook

Instagram e Facebook sono figli dello stesso padre, per cui si può anche ricorrere a questo link per contattare Instagram. In fondo alla pagina, troverai la possibilità di chattare live con un operatore che passerà la tua segnalazione al team tecnico interno e verrai ricontattato in circa 72 ore. Se la chat fosse fuori servizio per via dei tempi di attesa eccessivamente elevati, puoi inviare una mail cliccando qui.

Prevenire è meglio!

Se vuoi evitare questo social-pasticcio, meglio proteggersi con piccole accortezze.

Cambia spesso password (lunga, con numeri, maiuscole e caratteri speciali) Usa password diverse per i diversi account Inserisci nella short bio una mail di contatto diversa rispetto a quella utilizzata nell’apertura dell’account Attiva l’autenticazione a 2 fattori per godere di maggiore sicurezza Attento alle mail di phishing

Ti è mai successo che il tuo venisse hackerato? Sei riuscito a risolvere il problema? Raccontaci la tua esperienza nei commenti!

Ti hanno hackerato il profilo Instagram? Ecco 5 mosse per recuperarlo! hackerato-account-instagram instagram_hackerato

L'articolo Ti hanno hackerato il profilo Instagram? Ecco 5 mosse per recuperarlo! proviene da Instagramers Italia.

Cibo, sapori e territori! Raccontali partecipando a il BonTà Challenge

Il cibo racconta della terra in cui è nato ed è stato prodotto, così come un territorio può narrare molto delle sue tradizioni gastronomiche. L’Italia è un paese che ha saputo conciliare al meglio la propria anima creativa con il gusto tipico di alimenti e ricette la cui origine affonda le radici nella storia e nei paesaggi.

Quelli italiani sono sapori che tutti amano gustare in luoghi magici. Monti, mari, pianure, colline, centri storici e campagne considerati parte integrante di quel mix così unico e ricco di tradizioni oggi capace di dare vita a una delle migliori cucine al mondo e a una ricchissima produzione enogastronomica.

Sai raccontare con una foto lo stretto legame fra il cibo e il suo territorio di provenienza? il BonTà Challenge è il challenge per igers promosso da il BonTà – il Salone delle Eccellenze Enogastronomiche dei Territori – che si terrà a CremonaFiere dal 10 al 13 novembre, e aspetta di vedere i tuoi scatti.

Per partecipare scegli un piatto tipico o un prodotto alimentare tradizionale, e poi col tuo smartphone o la tua fotocamera dai sfogo a tutta la tua creatività per raccontare il legame profondo fra il cibo e la sua terra di provenienza.

Basta pubblicare su Instagram la tua foto, o selezionarne tra quelle già pubblicate, e inserire l’hashtag obbligatorio #bontachallenge. Hai tempo dal 15 ottobre fino al 4 novembre.

Le foto più interessanti selezionate dagli organizzatori de il BonTà, verranno esposte durante il Salone e ripostate sull’account ufficiale dell’evento.

Ti consigliamo di aggiungere anche #ilbontacremona, #inlombardia, #saporeinlombardia, e di taggare @ilbontacremona, account ufficiale del Salone il BonTà.

A proposito, hai già dato un’occhiata al programma de il BonTà 2018?

Lo trovi sul sito www.ilbonta.it con tutti gli aggiornamenti sull’evento. A CremonaFiere  ti aspetteranno gli stand di espositori provenienti da tutta Italia, degustazioni, incontri tematici, showcooking e dimostrazioni. Ma non solo: ti anticipiamo che si terrà anche un Instameet aperto a tutti gli instagramers locali che si svolgerà domenica 11 novembre presso l’area eventi de il BonTà. Troverai sull’account di @igerscremona e @ilbontacremona tutti i dettagli.

Insomma, scegli il tuo soggetto gustoso, scatta e condividi… noi ti aspettiamo al BonTà per un viaggio nel mondo dei sapori!

Foto di @donatella_pierguidi

L'articolo Cibo, sapori e territori! Raccontali partecipando a il BonTà Challenge proviene da Instagramers Italia.

Challenge Fotografico Instagram “LIFE is colour”

Servizio a cura di @stenafoto, @igers_agrigento

 

La community Igers Agrigento quest’anno ha abbracciato in pieno il progetto LIFE creato dal Club Fotografico Amatoriale L’AltraSciacca Foto e dagli amici e familiari di Fabrizio Piro, fotografo freelance siciliano prematuramente scomparso. Fabrizio era anche un instagramer, per tale motivo la community agrigentina da qualche anno a questa parte partecipa all’organizzazione degli eventi relativi al progetto.

Dopo la caccia al tesoro fotografica LIFE dello scorso 7 Luglio (https://instagramersitalia.it/caccia-al-tesoro-fotografica-life-igers-agrigento/) e dopo la mostra fotografica “LIFE is colour” che si è svolta dal 10 al 12 Agosto presso l’Atrio Superiore del Comune di Sciacca (https://instagramersitalia.it/life-is-colours-la-mostra-fotografica-dedicata-ai-colori/), adesso è la volta dell’ultima iniziativa che chiude la triade di eventi dell’edizione 2018: il Challenge Fotografico Instagram “LIFE is colour”.

Partecipare è semplicissimo!

Sarà necessario pubblicare su Instagram fino al 31 Ottobre 2018, foto con gli hashtag #lifememorialpiro18 , #lifeiscolour e #igersagrigento (quest’ultimo solo se lo scatto è stato effettuato nella provincia di Agrigento) a cui deve essere aggiunta una didascalia che illustri il soggetto della foto e ne descriva l’attinenza al tema “colore”.

Saranno accettate foto nuove o già presenti nella galleria del proprio account pubblico (se privato non sarà possibile individuare i contributi) a cui in tal caso sarà sufficiente aggiungere un commento con gli hashtag #lifememorialpiro18 , #lifeiscolour e #igersagrigento (quest’ultimo solo se lo scatto è stato effettuato nella provincia di Agrigento), sempre accompagnato da una didascalia che illustri il soggetto della foto e descriva l’attinenza al tema. Si potrà partecipare con una sola foto.

Le foto pervenute saranno valutate da una giuria di esperti nel settore e da un local manager di Igers Agrigento ed il vincitore si aggiudicherà l’esposizione dell’opera nella prossima edizione della mostra LIFE ed un ricordo in ceramica di Sciacca quale riconoscimento del merito per aver colto in pieno lo spirito del challenge e del tema proposto.

Non vi resta che partecipare con i vostri scatti variopinti!

Il regolamento completo è consultabile su www.laltrasciacca.it/foto

L'articolo Challenge Fotografico Instagram “LIFE is colour” proviene da Instagramers Italia.

Instameet d’autunno a Badde Salighes in Sardegna

Archiviata l’ #assembleaigersitalia2018 in giro per la Sardegna fra sole, caldo e tanto mare, è tempo di instameet dalle tinte autunnali che, anche sull’Isola, iniziano timide a colorare i paesaggi.

Mettete un viale alberato dentro un bosco dalle sfumature rosse, una ottocentesca villa dal gusto inglese immersa fra alberi esotici, un novenario di pietra che circonda una piccola chiesa nel silenzio delle colline sarde e una cascata copiosa e otterrete il luogo perfetto per il 1’ Instameet nella sub regione del Marghine, nel centro della Sardegna.

Sabato 20 ottobre con Igers Nuoro e Igers Sardegna andremo alla scoperta di tutto questo nei territori di Bolotana, dal 2012 nella rete dei Borghi Autentici d’Italia e di Bortigali, uno dei pochi paesi in Sardegna ad avere un mulino ad acqua ancora funzionante.

Ci immergeremo nel meraviglioso parco di Badde Salighes (valle dei salici), all’interno del quale si trova anche Villa Piercy, custode di un immenso patrimonio naturale. Ci attende una tranquilla passeggiata fotografica nel bosco, fra piante autoctone ed esotiche, come le sequoie, eredità dell’ingegnere gallese Benjamin Piercy, arrivato sull’Isola nel 1863 per progettare la rete ferroviaria. Fra gli enormi esemplari sotto i quali passeggeremo, l’acero trilobo, il tasso, la roverella, il sorbo e l’agrifoglio. Attraverseremo un intricato e verdeggiante “Tunnel dell’Amore” per poi spostarci nel parco di Pabude, punteggiato di imponenti tassi plurisecolari, dove troveremo, fra ciliegi selvatici, la cascata di Mularza Noa (o di Ortachis) alimentata dalle acque provenienti dai rilievi circostanti. Concluderemo il nostro instameet con pranzo al sacco nel piccolo borgo dei novenanti, ora di giallo vestito, di Santa Maria de Sauccu, la cui chiesa mariana prende il nome dal rio Sauccu, che scorre in prossimità del santuario in territorio di Bortigali.

Il ritrovo è fissato per le 10.30 fuori dall’ingresso di Villa Piercy.

Per arrivarci dovrete percorrere la S.S. 131, dopo aver superato il bivio di Macomer, al km 155 prendete la Strada Provinciale 17 in direzione Bolotana, per poi svoltare a destra, al km 48.50, in una strada secondaria asfaltata seguendo i cartelli direzionali Badde Salighes.

Le località in cui ci sposteremo sono a quota 1000 mt circa, quindi consigliamo abbigliamento adeguato al clima fresco di montagna.

L’hashtag ufficiale dell’evento è #instameetbaddesalighes.

L’evento è aperto a chi ha un account Instagram pubblico e attivo da tempo previa iscrizione su eventbrite.

Ricordiamo che solo i soci Igersitalia in regola con la quota associativa saranno coperti da polizza assicurativa.

(Foto copertina @riccardo.gutierrezz)

L'articolo Instameet d’autunno a Badde Salighes in Sardegna proviene da Instagramers Italia.

Palazzo Diamanti di Ferrara entra nelle convenzioni di Igersitalia

Il circuito dell’arte di IgersItalia da ottobre può vantare una nuova convenzione: da ottobre il bellissimo Palazzo dei Diamanti di Ferrara entra nel carnet delle convenzioni dei soci.

Il Palazzo dei Diamanti affiancherà la tessera associativa “premium” di IgersItalia (per i soci in regola con l’annualità associativa 2018) alle altre convenzioni in essere che permettono la riduzione sul biglietto d’entrata.

Il Palazzo dei Diamanti è uno degli edifici storici ferraresi tra i più noti e i più fotografati grazie alla meravigliosa facciata rinascimentale in stile bugnato, composta da più di 8500 blocchi di marmo piramidali che contribuiscono alla sua peculiarità architettonica, ma anche a mantenere in vita la leggenda secondo la quale in una delle punte il Duca Ercole I d’Este avrebbe nascosto un vero diamante appartenente alla sua corona.

Quello che realmente dobbiamo al Duca Ercole è sicuramente la sua lungimiranza nel progetto architettonico denominato Addizione Erculea, per espandere l’urbe di Ferrara e renderla una delle città rinascimentali più moderne dell’epoca. Non a caso il Palazzo si trova affacciato su uno dei viali riconosciuto come tra i più belli d’Europa, un viale che all’epoca della casata Estense era uno degli assi principali di accesso alla città, dritto verso il Castello Estense.

Il Palazzo ospita la Pinacoteca Nazionale di Ferrara al primo piano, mentre a piano terra gli spazi espositivi sono adibiti a mostre temporanee; attualmente si possono ammirare le opere di Gustave Courbet nella mostra “Courbet e la natura” che è stata inaugurata il 22 settembre e avrà termine il 6 gennaio. Courbet è definibile come un grande pittore realista dell’Ottocento, fortemente legato alla sua terra d’origine, dalla quale trasse costantemente ispirazione per riproporre nelle sue tele la natura verdeggiante o le onde spumeggianti del mare.

Grazie alla convenzione soci potrete accedere alla mostra di Courbet a prezzo ridotto!

 

 

Consulta l’elenco aggiornato dei musei convenzionati al Circuito dell’Arte Igersitalia.

Per tutte le info su come associarsi e per conoscere tutte le convenzioni puoi visitare la pagina IgersItalia Club.

L'articolo Palazzo Diamanti di Ferrara entra nelle convenzioni di Igersitalia proviene da Instagramers Italia.

#FAIautunnoincittà: il contest del FAI per le Giornate FAI d’Autunno

Autunno: tempo di rientro in città dopo le avventure estive… E se invece l’autunno diventasse l’occasione per intraprendere un nuovo viaggio alla scoperta della bellezza che ti circonda?

L’evento

Sabato 13 e domenica 14 ottobre tornano le Giornate FAI d’Autunno: 660 luoghi straordinari in 250 città di tutta Italia aperti eccezionalmente dai giovani volontari del FAI con visite a contributo libero.

In occasione di questa grande festa di piazza dedicata alla bellezza del patrimonio d’arte e natura del nostro Paese da scoprire e da proteggere, il FAI Fondo Ambiente Italiano lancia su Instagram il contest #faiautunnoincittà.

Il tema del contest

A ottobre la città cambia il suo aspetto e i suoi colori: prenditi il tempo per osservare questa trasformazione e renderla un’opportunità per guardare con occhi diversi il volto della tua città, visitando luoghi che ancora non conosci o riscoprendoli insieme ai giovani del FAI. Parchi, giardini, monumenti storici ma anche paesaggi urbani, archeologia industriale, opere di street art, scorci insoliti e panoramici punti di osservazione: da quale prospettiva ami guardare il luogo in cui vivi mentre indossa i suoi abiti autunnali? Raccontacelo su Instagram!

Come partecipare

Fino al 14 ottobre partecipa al contest #faiautunnoincittà e raccontaci con uno scatto il tuo viaggio attraverso i luoghi che ami vestiti con i colori dell’autunno. Per partecipare al concorso è necessario che l’immagine abbia i seguenti tag: #giornatefai #faiautunnoincittà #igersitalia @fondoambiente.

E’  possibile partecipare con scatti già pubblicati.

Selezione e premi

La capacità narrativa della foto, la sua resa estetica, l’originalità dello scatto saranno gli elementi di valutazione di una giuria qualificata scelta dal FAI che premierà i vincitori.

Sabato 13 e domenica 14 ottobre, durante lo svolgimento delle Giornate FAI d’Autunno saranno ripostate sul profilo Instagram @fondoambiente i migliori 10 scatti pervenuti.

Il migliore vincerà una GoPro HERO6.

L'articolo #FAIautunnoincittà: il contest del FAI per le Giornate FAI d’Autunno proviene da Instagramers Italia.

I vincitori del contest #EstateAlCentro

Le community IgersMarche ed IgersPiceni questa estate hanno sostenuto e promosso il Photo Challenge “Cosa metti al centro della tua estate?”, organizzato da FG Gallerie spa, Centro Commerciale Al Battente di Ascoli Piceno, con l’obbiettivo di raccontare con uno scatto il proprio modo di celebrare l’estate e catturare momenti di vita del proprio territorio ed in particolare di quello marchigiano.

Circa 400 le foto postate, in poco più di un mese, su Instagram con hashtag dedicati e pensati ad hoc #estatealcentro e #albattente

Una modalità divertente di raccontare ed interpretare in chiave estiva il territorio, a cui abbiamo fin da subito dato supporto, non solo attraverso il nostro profilo Instagram, con post e storie, ma anche con il nostro canale Facebook, perché scoprire e promuovere la nostra Regione è da sempre il nostro obbiettivo principale.

I migliori 3 scatti, selezionati da un’apposita giuria, si sono aggiudicati infine buoni acquisto spendibili nell’ipermercato Oasi, all’interno del Centro Commerciale al Battente ad Ascoli Piceno, che a pochi giorni dalla fine del challenge fotografico, ha organizzato per l’occasione un evento finale, prevedendo anche l’allestimento di più di 50 fotografie ritenute meritevoli di nota, una sorta di mostra fotografica temporanea all’interno della propria galleria commerciale.

View this post on Instagram

L'estate è la casa di tutti

IgersWorldInstameet alla scoperta della nuova Pilotta di Parma

Anche @IgersParma risponde al richiamo di Phil Gonzalez e partecipa al primo #IgersWorldInstameet:

il 14 ottobre la community di Parma, che ha compiuto da poco il 6° anno d’attività, ha organizzato una nuova visita al Palazzo della Pilotta, il più importante complesso museale della città e da sempre “amico” della community igers cittadina.

Nel corso del 2018 il Teatro Farnese, teatro in legno ospitato all’interno del complesso museale, ha compiuto 400 anni (se li porta benissimo!) e per l’occasione sono state allestite nuove stanze e rinnovati alcuni allestimenti: ecco dunque l’occasione di una nuova visita per ammirare le nuove opere e testimonianze e per rivedere i capolavori di Canova, di Correggio, del Parmigianino in esposizione permanente e di cui non ci si stanca mai.

 

L’appuntamento è per domenica 14 ottobre alle 11.15 davanti lo scalone monumentale del museo.

La visita al museo prevede un costo d’ingresso scontato di 5 € e sarà comprensiva di una guida che accompagnerà gli igers per illustrare al meglio le opere esposte.

Come da tradizione, gli associati Igersitalia entreranno gratuitamente (sei ancora in tempo per associarti qui: http://membership.igersitalia.peoplexp.it/register/)

E dopo aver scattato tante fotografie, riempito Instagram di foto e di storie con le bellezze di Parma e “nutrito la mente” è stato organizzato un pranzo social (e ovviamente instagrammabile) ai Corrieri, storica trattoria cittadina, con un menù tipico della tradizione parmigiana:

torta fritta & salumi; bis di primi (tortelli d’erbette e tagliatelle al ragù di cinghiale); acqua, vino, dolci & caffè.

Il costo del pranzo è stato fissato a 25 €.

Come al solito per motivi organizzativi è caldamente richiesta la registrazione al link eventbrite http://bit.ly/instameetparma30… carica lo smartphone e non mancare!

L'articolo IgersWorldInstameet alla scoperta della nuova Pilotta di Parma proviene da Instagramers Italia.

#MeglioSenza il nuovo challenge

Chi lo ha detto che vivere “senza” vuol dire privarsi di qualcosa? Pensa al piacere di camminare scalzi dopo aver indossato scarpe strette per tutta la giornata oppure andare a dormire senza impostare la sveglia! Quante volte vorremmo sbarazzarci di costrizioni, di cose scomode e di obblighi per sentirci veramente liberi e in pace con noi stessi? Fino al 28 Ottobre 2018 raccontaci, attraverso una foto, cos’è per te il #megliosenza, pubblicala su Instagram con gli hashtag #megliosenza e #Igersitalia. Ogni tipo di foto è ammessa, anche se già presente nella tua pagina, purché sia originale e pertinente con il tema del challenge. Le migliori fotografie saranno scelte per creatività e gli autori e saranno omaggiati da Latteria Merano @latteria_merano.

L'articolo #MeglioSenza il nuovo challenge proviene da Instagramers Italia.

Premio Fotografico Igersitalia 2018: la giuria

Il Premio Igersitalia nella sua sesta edizione presenta una nuova giuria che decreterà quali saranno le migliori immagini dell’anno 2018 pubblicate su Instagram tra i membri della community italiana degli igers. La scelta e la selezione dei giurati anche questa volta è stata molto selettiva per mantenere costante il livello di competenza e di professionalità nel campo della fotografia e della comunicazione a cui tutti i partecipanti si sono ormai abituati in questi anni.

max&douglas

Singolarmente si chiamano Max Schenetti e Douglas Andreetti ma quando lavorano sono max&douglas esattamente dal 1998, anno in cui terminano l’Istituto Europeo di Design di Milano. Iniziano a lavorare in campo pubblicitario per clienti come Sony, Philips, Romeo Gigli, Invicta, Americanino, Telecom Italia, Belfe, Diadora, Adidas, Axn, Fiat e Mitsubishi Electric. Successivamente inizia la collaborazione con numerose riviste italiane ed estere, delle quali realizzano numerose copertine; tra queste Max, Maxim, Sportweek, L’Equipe Magazine, GQ, 24, Rolling Stones, Men’s Health, Raiders, Vanity Fair e Wired. Nel 2002 espongono a Milano la personale “Mtv Stills” prodotta dalla galleria Grazie Neri e in collaborazione con Mtv Italia in cui vengono ritratti tutti i Vj della rete televisiva. Nel novembre 2005 si inaugura presso l’hotel Hilton Milan la mostra “Sport’s”, una raccolta di innumerevoli ritratti di sposrtivi italiani e stranieri, frutto della lunga collaborazione con la rivista Sportweek. Nel 2014 espongono la personale B/Reflected alla Triennale di Milano, patrocinata dalle Nazioni Unite, 50 ritratti allo specchio di volti noti della musica, del cinema, dello sport e della televisione.

Ambassador Hasselblad attualmente rappresentati da Getty Images Contour vivino a MIlano e Como svolgendo la loro attività professionale sempre in movimento, collaborando con le maggiori testate italiane ed internazionali nonchè per le più importanti agenzie di pubblicità e comunicazione.

Sara Melotti

Sara Melotti è una fotografa nata in Italia ma made in USA. E’ passata dalla danza alla fotografia dopo un infortunio. Dopo aver lavorato come fotografa di moda a Londra, Los Angeles, Hong Kong e New York, ha capito che il suo lavoro contribuiva a creare standard di bellezza irreali che fanno star male le donne e ha deciso di lasciarsi quel mondo alle spalle per sempre. Nel 2016 ha creato il progetto Quest for Beauty e ha aperto il suo blog Behind the Quest e ha lasciato il suo appartamento nell’East Village a NYC per viaggiare a tempo pieno. Sara e’ stata  discussa da importanti testate come il New York Times, Daily Mail, Huffington Post, Vanity Fair e molti altri per il suo articolo di denuncia “Instagram created a Monster” e per il suo progetto Quest for Beauty. Oggi Sara passa la maggior parte dell anno ‘on the road’ lavorando per agenzie, enti del turismo e ONG e scattando ritratti per il suo progetto Quest for Beauty.

Vincenzo Noletto

Vincenzo Noletto nasce a Napoli nel 1988, si avvicina alla fotografia, formandosi da autodidatta, grazie ad Instagram e alla mobilephotography durante i 4 anni in Apple. Approda nel mondo della fotografia professionale come fotogiornalista, lavorando in ambito locale, nazionale e internazionale, spaziando dalla cronaca allo sport. Prosegue la strada nella fotografia entrando nel mondo della comunicazione con varie agenzie, collaborando con marchi internazionali per campagne adv, editoriali ed eventi. L’inclinazione per la street photography ed il ritratto lo porta a fondare “Humans of Naples” nel 2013, progetto con il quale racconta il popolo napoletano. Attualmente si occupa dei suoi progetti personali, come “The Red Chair”, sviluppa immagini e video di social adv e brand communication, cerimonialista, operatore televisivo, direttore della fotografia e fotografo di scena in varie produzioni cinematografiche, insegna fotografia all’Università del Cinema di Acerra.

Francesco Montefusco

Francesco Montefusco è fondatore e CEO di Alma Vision, Digital Marketing Consultancy Agency italiana e co-fondatore di Viralic Ltd. in UK. Collabora a vario titolo con diversi Enti di promozione dell’arte, della cultura e del Turismo tra cui l’Associazione Vacanze Pontine e la Fondazione Amedeo Modigliani. Nel 2012 fonda la Community Igerslatina, iniziando un percorso che lo porterà nel 2016 a diventare membro del Consiglio Direttivo di Igersitalia. È tra i principali promotori del Comitato Scientifico Igersitalia e del Codice Etico per i Digital Content Creator.

 

Il termine per iscriversi e partecipare al Premio Igersitalia 2018 è l’11 Novembre, il regolamento con tutte le informazioni sono disponibili al seguente LINK. Premio Fotografico Igersitalia 2018: la giuria montefusco noletto melotti max&douglas

L'articolo Premio Fotografico Igersitalia 2018: la giuria proviene da Instagramers Italia.

Tresigallo: gli Igersferrara nella città metafisica

Servizio a cura di @skynet70 (@Igersferrara)

 

Domenica 7 ottobre, gli Igersferrara, in collaborazione con l’Associazione Torri di Marmo, percorreranno il reticolato delle vie e delle piazze di Tresigallo insieme ad una guida che racconterà loro la storia di questo paese, nato come borgo medioevale ed evolutosi in cittadina moderna con monumenti, palazzi e colonnati che le donano un’identità e una peculiarità tutta sua.

Tresigallo è una città di provincia, ma soprattutto è una città d’arte, la sua singolarità e la sua notorietà sono legate alla sua architettura: è una piccola capitale del Razionalismo che si è mantenuta integra dai primi del ‘900 fino ai giorni nostri. Fondata in una zona rurale e agricola, Tresigallo fu trasformata nell’attuale versione moderna grazie al concittadino Edmondo Rossoni, Ministro dell’Agricoltura nel ventennio fascista. Egli prese le idee e i canoni squadrati tipici del cambiamento mussoliniano e a Tresigallo compì il miracolo di integrare la vocazione agricola con l’avanzata delle fabbriche, creando una città nuova e rivoluzionaria, alla portata dei bisogni dei cittadini.

Il nome di Tresigallo è intrinsecamente legato al concetto di arte metafisica, perché tutto in questa città contribuisce a mantenere viva e inalterata proprio quell’atmosfera sospesa e trascendentale tanto cara ad alcuni famosi artisti ferraresi, che diedero vita alla scuola della pittura metafisica, uno su tutti il grande Giorgio De Chirico. La presenza costante di elementi geometrici, quali archi, torrette, piazze, fontane, creano prospettive architettoniche particolari che rendono Tresigallo unica nel suo genere.

Per partecipare a questo instawalk fotografico e metafisico è necessario iscriversi tramite la piattaforma Eventbrite cliccando questo link. Come team Igersferrara, in via del tutto straordinaria, vista la ricorrenza del 5° compleanno dalla nostra fondazione, renderemo la visita gratuita non solo ai soci Igersitalia, ma anche ai non soci. Terminato l’instawalk è nostra intenzione proseguire la giornata con una pizza tutti insieme.

Non è finita qui… perché il weekend 6-7 ottobre è anche momento di instameet mondiale delle community Instagramers ideato da Phil Gonzalez; noi aderiremo a questo particolare weekend aggiungendo agli hashtag ufficiali della giornata, oltre a #lacittametafisica, #igersferrara, #instameetfe14, anche #IgersWorldInstameet_Ferrara.

Vi aspettiamo domenica 7 ottobre alle ore 10, direttamente davanti alla Casa della Cultura di Tresigallo, in Via del Lavoro 4; mi raccomando smartphone carichi!

[photo credits per la locandina: thanks to @bryceshouse]

L'articolo Tresigallo: gli Igersferrara nella città metafisica proviene da Instagramers Italia.

Premio Nazionale Igersitalia 2018

Siamo già ad ottobre e per la nostra Associazione significa che è tempo di invitare tutti gli appassionati di Instagram a partecipare al Premio Nazionale Igersitalia 2018, una delle più prestigiose competizioni fotografiche in Italia.

Chi sarà il migliore instagramer dell’Associazione Igersitalia di questo 2018? Chi si distinguerà per creatività, sensibilità, tecnica e capacità di racconto? Chi catturerà l’attenzione della Giuria del Premio Nazionale Igersitalia 2018, giunta alla sua sesta edizione?

Perché partecipare?

L’Associazione, promuovendo il Premio Nazionale, vuole sottolineare e portare allo scoperto il percorso di crescita di tutti quegli instagramers che stanno affinando la loro tecnica e la loro abilità fotografica e artistica, offrendo loro la possibilità di esprimersi e misurarsi con un progetto ambizioso ma in piena libertà di tema. I partecipanti potranno liberare tutta la loro creatività, laddove si sentono maggiormente a proprio agio oppure sperimentare nuovi “territori” fra natura, metropoli, studi fotografici, ecc…

Categorie

Le categorie in concorso sono:

street photography bianco e nero paesaggio ritratto food

Anche in questa sesta edizione del premio sarà premiata la miglior fotografia realizzata durante l’anno 2018, senza vincolo di tema, così da consentire a ciascun partecipante di proporre ed evidenziare il proprio stile fotografico.

Tra le foto vincitrici di ogni singola categoria, poi, sarà selezionata dalla giuria quella che assumerà il titolo di “Fotografia dell’anno” e di conseguenza l’autore diventerà il nostro Instagramer del 2018.

Giuria

Anche in questa edizione i giudici che decreteranno i vincitori sono stati selezionati tra le eccellenze italiane della fotografia, del mondo del blogging e di instagram: Max Schenetti e Douglas Andreetti ovvero max&douglas, Vincenzo Noletto, Sara Melotti e Francesco Montefusco.

I vincitori delle edizioni precedenti

Il Premio Nazionale Igersitalia ha riscosso sempre un grande interesse: lo scorso anno hanno partecipato 430 instagramers, per un totale di circa 2022 immagini in gara, buon lavoro fin da adesso alla giuria di questa edizione.

Se sei in regola con la quota associativa CLICCA QUI per iscriverti e partecipare. Altrimenti puoi ancora diventare socio dell’Associazione Igersitalia e immediatamente dopo iscriverti e partecipare alle selezioni per il Premio Nazionale Igersitalia. Le iscrizione al Premio termineranno il giorno 11 novembre 2018.

Non perdere tempo: ISCRIVITI SUBITO!

 

L'articolo Premio Nazionale Igersitalia 2018 proviene da Instagramers Italia.

Oggi è la festa dei nonni! Festeggiamoli da oggi con 100diquestinonni

I nonni di oggi sono in forma, attivi e non si arrendono mai. Spesso lavorano ancora, oppure si occupano a tempo pieno dei nipoti, e soprattutto viaggiano, studiano, frequentano università e palestre. Senza voler generalizzare troppo, i nonni del 2018 sono completamente diversi da quell’immaginario sulla terza età che abbiamo condiviso per anni. Quell’idea del nonno che passa le giornate al circolino a giocare a carte e a ricordare i tempi della guerra, e della nonna sempre chiusa tra cucina e stanza della tv. I nonni di oggi, del resto, sono quelli nati tra gli anni quaranta e gli anni cinquanta. Sono quelli che hanno occupato le piazze nel ‘68 e hanno ascoltato per primi le note dei Beatles e dei Rolling Stones.

Stannah, azienda britannica con una filiale in Italia leader nell’installazione dei montascale a pedana, ha ribattezzato questa generazione quella dei #nonnirock. Ispirandosi al nonno rock numero uno: il grande Mick Jagger (che ha compiuto 75 anni il 26 luglio scorso).

Da settembre 2018 Stannah Montascale ha siglato un’alleanza strategica con un altro player italiano che da sempre mette al centro la qualità della vita durante la terza età: la Fondazione Umberto Veronesi. In particolare Stannah ha deciso di sostenere con un contributo annuale un ricercatore che sarà completamente dedicato all’ultimo progetto inaugurato da Fondazione Umberto Veronesi: il Programma Longevity. Si tratta di un programma di ricerca che ha come obiettivo il benessere e il miglioramento della qualità della vita degli over 60.

Sia per celebrare la partnership tra Stannah e Fondazione Umberto Veronesi, e naturalmente per rafforzare l’immagine rock di uomini e donne over 60, Stannah ha pensato di promuovere un concorso su Instagram dedicato a tutti i nonnirock.

Il concorso partirà il 2 ottobre, il giorno della festa dei nonni, e si concluderà a Natale.

Come partecipare

1) pubblica una foto con protagonista uno o più nonni rock

2) usa gli hashtag #100diquestinonni #stannahlife #fondazioneumbertoveronesi

3) segui e tagga @stannahmontascale.

Dopo Natale le 10 foto più belle verranno pubblicate in una gallery sul sito e sui social di Stannah Montascale e di Fondazione Umberto Veronesi.

L'articolo Oggi è la festa dei nonni! Festeggiamoli da oggi con 100diquestinonni proviene da Instagramers Italia.

Instameet #TodayatApple: Tool Experience con Igers Rieti

Servizio a cura di @valeria.castellani, @igers_rieti

 

Sabato 20 Ottobre, dalle 15:00 alle 17:00, presso il Centro Commerciale “Porta di Roma,” la community di Igers Rieti parteciperà ad una delle sessioni formative promosse dal format #TodayatApple presso l’Apple Store della Galleria Commerciale.

Da qualche tempo, infatti, l’azienda di Cupertino ha introdotto delle sessioni formative ed informative gratuite su App e dispositivi per tutti gli appassionati dei loro prodotti e non solo. L’obiettivo, è quello di fornire un ulteriore valore all’esperienza Apple, introducendo lezioni su diversi argomenti quali foto, video, musica, design, grazie al supporto di specialisti di settore o in alcuni casi anche di artisti, musicisti, fotografi ecc.

Per un utente appassionato di mobile photography, che ama restare sempre aggiornato sulle nuove e migliori app di editing fotografico, il nuovo approccio introdotto da Apple costituisce una grande opportunità di approfondimento su temi e strumenti utili a creare contenuti innovativi e  performanti.

Partecipare è semplicissimo basta accedere alla pagina relativa la programma #TodayatApple  selezionare l’Apple Store più vicino a noi e sfogliare il calendario dove saranno visualizzati tutti i corsi disponibili per data e categoria.

Per la giornata di Sabato parteciperemo ad una delle sessioni formative di Apple di Porta di Roma dove ci verranno illustrate tips and tricks relativi alla mobile photography utili per implementare conoscenze, competenze e creare contenuti performanti, di valore o semplicemente più interessanti. Effettueremo dei laboratori fotografici di approfondimento su alcuni argomenti quali: composizione fotografica, conoscenze base di storytelling, utilizzo della luce e le modalità di connessione con un ipotetico soggetto fotografico. Avremmo la possibilità di provare dei prodotti da abbinare ai nostri dispositivi mobili per implementarne le performance.

Seguirà un piccolo tour fotografico esperienziale dove metteremo in pratica le conoscenze acquisite durante la sessione sperimentando in prima persona come creare un contenuto di qualità creativo e dinamico.

Quindi non vi resta che partecipare al nostro appuntamento formativo. La community di Igers Rieti vi aspetta.

#TodayatApple #ApplePortadiRoma @apple @galleriaportadiroma

L'articolo Instameet #TodayatApple: Tool Experience con Igers Rieti proviene da Instagramers Italia.

#IgersWorldInstameet a Consonno, alla scoperta della città fantasma della Brianza

Servizio a cura di @elisabettacroce di @igers_brianza

 

In occasione dell’#IgersWorldInstameet anche @Igers_Brianza ha deciso di organizzare uno degli Instameet più attesi: per il 7 ottobre l’appuntamento è a Consonno!

La città fantasma, luogo amato da writer e fotografi, location di numerosi video di moda e musicali, diventerà il posto speciale in cui ritrovarsi dopo tanti mesi.

Per l’occasione saremo ospiti dell’Associazione Amici di Consonno che proprio in questa data ha organizzato una gustosa burollata (castagnata). Insieme a Giovanni Zardoni, profondo conoscitore della storia del borgo, scopriremo la storia di questo luogo, da quando era un semplice paesino su una collina fino alla chiusura definitiva e al decadimento. L’appuntamento è alle 9:30 del mattino davanti alla chiesetta [45.7833409,9.3913957]. L’Instameet terminerà con la spiegazione e il tour guidato. Non mancherà una foto di gruppo con hashtag #IgersWorldInstameet_Brianza. Vi aspettiamo!

Per iscrizioni e maggiori dettagli https://igersworldinstameet_brianza_consonno.eventbrite.it

La storia di Consonno, brevemente

Una storia originale quella dell’antico borgo di Consonno, nel comune di Olginate (Provincia di Lecco). Qui il “Grande Ufficiale Mario Bagno – Conte di Valle dell’Olmo”, imprenditore del settore immobiliare, decise di acquistare tutto l’intero paesino di Consonno e demolirlo per realizzare una originale città dei divertimenti, una sorta di “Las Vegas” della Brianza. Le strutture costruite si ispiravano ai vari luoghi del mondo e della storia. “A Consonno il cielo è più azzurro“, “A Consonno è sempre festa“, “Consonno è il paese più piccolo ma più bello del mondo“, recitavano gli striscioni di benvenuto per chi, varcata la porta d’entrata e saliva al minareto. Migliaia di persone si recarono lì alla fine degli anni Sessanta e gli inizi degli anni Settanta. Si festeggiavano matrimoni, si andava a ballare. Nell’ottobre del 1976 però, una frana dalla collina si abbatté sulla strada di accesso alla città, trasformando quello che doveva essere un luogo di felicità in una “città fantasma”. Fonte: www.consonno.it

Alcuni dettagli per affrontare al meglio l’InstameetL’accesso a Consonno è aperto solo la domenica e il 7 ottobre sarà l’ultima domenica in cui si potrà rimanere anche nel pomeriggio fino alle 19. Per tutto il giorno l’Associazione sarà presente con castagne, saranno aperti il bar e i servizi igienici. Chi vorrà rimanere oltre la chiusura dell’Instameet potrà farlo ponendo attenzione all’orario di chiusura della sbarra. Noi decliniamo ogni responsabilità riguardo la presenza prolungata o l’accesso in luoghi interdetti al pubblico. Ricordiamo che i soci IgersItalia sono coperti da assicurazione ma solo durante l’Instameet

L'articolo #IgersWorldInstameet a Consonno, alla scoperta della città fantasma della Brianza proviene da Instagramers Italia.

Il successo della VI Assemblea di Igersitalia

La VI Assemblea di Igersitalia, organizzata dalle community Igers della Sardegna con la preziosa collaborazione dell’Assessorato al Turismo della Regione Sardegna e grazie all’appoggio dei tantissimi partner che hanno creduto nel progetto, si è appena conclusa e il bilancio di questa intensa tre giorni sarda è decisamente positivo.

100 instagramers a spasso da nord a sud, 4 comuni invasi, ad oggi quasi 700 post taggati #assembleaigersitalia2018, hashtag che ha raggiunto nel giro di tre giorni un engagement pazzesco la cui reach ha superato quota 100mila. Di conseguenza, l’hashtag #Sardegna ha subito un’impennata che lo ha portato a raggiungere e a superare i 7 milioni di post su Instagram.

Ma lasciamo per un attimo i dati tecnici, sebbene importanti prove concrete del successo dell’evento da sventolare orgogliosi ai quattro venti.

L’aspetto principale che ha reso unica la VI Assemblea di Igersitalia è stata l’originalità dell’organizzazione che ha lasciato tutti spiazzati ed entusiasti. Una sola Isola, due gruppi di instagramers separati, quattro location differenti e un racconto a 360 gradi che non è mai caduto nel banale. L’idea inizialmente poco condivisibile della invece sempre lungimirante Alessandra Polo, Regional Manager di Igers Sardegna, si è rivelata essere la migliore scelta possibile che ha fatto guadagnare visibilità all’intera Isola e che ha messo l’accento sulle grandi potenzialità dell’Assemblea Igersitalia come efficace mezzo di promozione di una regione intera.

Tre territori diversi dal punto di vista storico, naturale e culturale da raccontare, un mix che ha fatto scoprire a tutti i partecipanti arrivati da lontano quanto la Sardegna non sia una semplice isoletta semi deserta bensì un vero e proprio continente a sè, dove il suo celebre mare in fin dei conti è solo il cristallino contorno di qualcosa di più profondo, emozionante e unico.

View this post on Instagram

#Bosa tra vicoletti, colori e panni appesi! Vi piace il ponte-molletta?

Il social recruiting: l’esempio virtuoso del Comincenter di Matera

Quanto contano oggi social recruiting, una buona strategia digitale per la ricerca del lavoro e quanto può influire il web anche sulla proposta? Ne parliamo con Antonio Candela, C.E.O Founder e Direttore del Comincenter, uno spazio della community in cui tutti possono formarsi, incontrarsi e fare rete a Matera, in Basilicata.

Buongiorno Antonio. Partiamo dal principio: che cos’è il Comincenter e come e quando nasce questa idea innovativa?

Comincenter è un progetto ideato e fondato dalla Universosud società cooperativa nel 2014, in collaborazione con l’Università della Basilicata e in partnership con Fondazione Matera-Basilicata 2019. A seguito di una evidenza pubblica, dalla primavera del 2016, il progetto rientra tra le attività coordinate dal consorzio “ConUnibas” dell’Università degli studi della Basilicata. Il progetto nasce come “incubatore” di persone, di idee, e azioni volte a realizzare un nuovo modello sulle Politiche attive del lavoro, connettendo il mondo dei giovani (in particolare universitari) con il mondo del lavoro.

In base all’esperienza, che risposta avete riscontrato nel corso del tempo con la vostra attività sul territorio?

Quello che i giovani oggi chiedono sono luoghi reali, occasioni di incontro e necessità di confronto con chi ha qualcosa di interessante da dire ed esperienze personali e professionali da condividere. Per questo il Comincenter non è un co-working ma molto di più. La nostra Academy e i nostri incontri gratuiti sono seguiti ed apprezzati da studenti e non solo. In 4 anni di Comincenter abbiamo organizzato oltre 60 appuntamenti formativi e decine di altri eventi, andando incontro alle esigenze di chi ci segue. I nostri workshop guardano al digitale, alle nuove professioni e all’auto-imprenditorialità e sono pensati con un approccio alla formazione che sia interattivo e non-formale e che si basi sul Learning by doing. I nostri docenti sono sempre imprenditori e professionisti in grado di insegnare quello che ogni giorno apprendono sul campo e dal confronto con altri professionisti e aziende e questo è quello che i partecipanti ai nostri workshop apprezzano di più. Molta pratica, poca teoria.

Se volessimo tracciare una panoramica generale del fenomeno, ad oggi quanto e come è utilizzato il web (e i social) sia nella strategia di promozione di un’offerta di lavoro che nella ricerca di personale, da parte delle aziende?

Domanda importante! Ormai quello che viene definito social recruiting è la prassi ma dalle nostre parti non è esattamente così. Cercare candidati attraverso il web e i social è cosa nota, grandi aziende nazionali ed europee ormai fanno del social recruiting una parte fondamentale della loro attività di ricerca e selezione del personale. Il Comincenter da quest’anno ha rinnovato ed evoluto, migliorandone la strutturazione, questo servizio per le aziende locali che sono alla ricerca di personale e i risultati ci danno ragione. Inserire un annuncio di lavoro sui social è ormai fondamentale e spesso i candidati arrivano proprio dai nostri account Facebook e Instagram.

Riscontri che ci siano dei settori specifici che utilizzino particolarmente il web in questo senso, più di altri?

Sicuramente le aziende che si occupano di digitale hanno una marcia in più su questo, se pensiamo a Google o Facebook ma anche altri player internazionali usano il web per attrarre risorse umane. In particolar modo se le offerte di lavoro sono orientate a candidati internazionali il web diventa fondamentale. Non solo, cercare candidati sul web vuol dire scrivere e comunicare con le regole del web e questo comporta una profonda trasformazione degli annunci di lavoro per far sì che siano attraenti per i migliori professionisti sulla piazza.

E nella ricerca di lavoro? E’ cambiato qualcosa in tal senso?

Buona regola è: cerca le persone dove sai che puoi trovarle. E oggi, dove se non sul web? Grazie ai social riusciamo a sapere chi si occupa di cosa e dove e con chi, quali sono le relazioni del candidato e se è ben inserito in un determinato contesto professionale, tutte informazioni utili e necessarie ad un selezionatore. in più la nostra presenza all’interno dell’Università degli studi della Basilicata, ci permette di avere una relazione diretta con chi cerca lavoro e grazie alle azioni messe in campo in qualche modo li aiutiamo ad essere e sviluppare meglio la loro presenza sulla rete e sui social e sul come essere “visibili” alle potenziali azienda che cercano proprio lì i loro calloboratori del “futuro”.

Ad oggi, ritieni che gli account social di un candidato siano importanti per presentarsi?

Queste piattaforme influiscono o vengono utilizzate da parte di candidati ed aziende anche in occasione di un eventuale colloquio di lavoro? Assolutamente sì, sono fondamentali. I selezionatori li guardano, li studiano e gli stessi candidati li utilizzano e li inseriscono nei propri cv per presentarsi, per dare un’idea più completa di chi sono. Chi partecipa ai nostri workshop di Personal Branding e Career Tools riceve una formazione specifica sull’utilizzo dei social network non solo per candidarsi ma sopratutto per presentarsi ad aziende e potenziali partner commerciali.

Oltre a Facebook (più utilizzato) e Linkedin (specifico), che peso può avere Instagram sul mercato del lavoro?

Fondamentale, i dati ci dicono di un costante incremento nell’utilizzo di Instagram sia da parte delle persone che delle aziende e per questo ci sono tutte le possibilità che, così come per Facebook, che ha inserito una sezione specifica per le offerte di lavoro, questo accada anche su Instagram. Particolarmente per alcuni settori e professioni è possibile che Instagram diventi un vero e proprio portfolio in costante aggiornamento e sempre consultabile.

A livello regionale, che peso ha l’innovazione tecnologia e digitale in Basilicata? E nel resto d’Italia?

L’innovazione tecnologica è il presente, sbaglia chi pensa che si tratti del futuro. Le aziende che sono sul mercato da decenni si adeguano a nuovi modelli imprenditoriali derivanti dall’uso di tecnologie e le nuove aziende fondano i loro prodotti e servizi sull’uso della tecnologia e del web. In una parola: dobbiamo puntare sulla nostra capacità di essere resilienti. Se guardiamo alla resilienza come strada possibile, ci rendiamo conto che gli italiani, tutti, si distinguono nel mondo per creatività, talento, eccellenza, capacità di emergere in ogni settore. Siamo un popolo dal DNA resiliente, quindi abbiamo tute le carte in regola per ripartire, investendo sui nostri giovani, sui talenti e le eccellenze individuali e collettive.

Come pensi che si evolverà il mercato del lavoro, sulla base di queste considerazioni?

Il mercato del lavoro è in continua evoluzione, è già evoluto. Se pensiamo al dinamismo nel mondo del lavoro ci rendiamo conto di quanto sia già cambiato. Oggi è necessario tenersi continuamente attivi nella ricerca di opportunità, nella formazione continua e nel crearsi continue relazioni positive che siano in grado di generare nuovi progetti, nuove occasioni professionali e una crescita comune. Dobbiamo migliorare la nostra percezione di come il mercato del lavoro e le opportunità hanno avuto, negli ultimi 10 anni, una virata nella direzione del cambiamento di sistema. Dobbiamo capire che ormai non basta la formazione secondaria e/o universitaria (partendo dal presupposto che ormai è diventato fondamentale acquisire un metodo che solo il percorso universitario è in grado di dare), ma continuare nell’ottica che saremo sempre più obbligati alla formazione continua intesa come la capacità di formarsi sempre e meglio, dando valore non al titolo di studio (anche quello è importante) ma all’acquisizione di competenze che unite alla capacità di essere finalmente produttivi rendano esponenziale la nostra propensione non solo al cambiamento ma alla capacità di essere sempre “sul pezzo” e appetibili in un mercato del lavoro sempre più dinamico e alla continua ricerca di competenze, sopratutto trasversali.

Se volessimo tracciare un’ipotesi, pensi che con il tempo Instagram potrà servire o aiutare nella promozione e ricerca di lavoro, oltre a rendersi sbocco creativo per costruire una propria attività lavorativa?

Assolutamente sì. L’esempio più banale e più conosciuto è Chiara Ferragni: blogger di moda oggi imprenditrice digitale, ha fatto di Instagram il suo ufficio virtuale, la sua vetrina, il suo ufficio stampa ed è così che molti altri stanno già facendo e le aziende guardano, osservano e spesso imitano una creatività contagiosa che arriva dal singolo e si trasforma in fenomeno.

 

Grazie Antonio. Buon lavoro e vedremo che cosa succederà in futuro!

Per approfondire: https://tech.fanpage.it/storie-su-instagram-al-posto-del-curriculum-la-proposta-alternativa-della-20enne-francese/

L'articolo Il social recruiting: l’esempio virtuoso del Comincenter di Matera proviene da Instagramers Italia.

#MurgiaWine – seconda edizione

Servizio a cura di Elena di Vera ( @elena_veracomunica  @igersbat)

 

Fine settembre, le nostre campagne si vestono di nuovi colori: inizia l’autunno!

Quale momento migliore per ritrovarci con tutta la community di igersbat a festeggiare l’arrivo della nuova stagione visitando una delle tenute vitivinicole più belle della provincia BAT.

Torna la seconda edizione di #MurgiaWine e questa volta saremo ospitati a Canosa di Puglia dall’Azienda Agricola biodinamica Cefalicchio presso la dimora storica Cefalicchio bed & breakfast e Osteria Cefalicchio visitando la tenuta e la cantina Ognissole

A pochi passi da uno dei nuclei archeologici più interessanti di Puglia, quello di Canosa e da Castel del Monte, sono situati i vitigni della tenuta Cefalicchio che visiteremo insieme e fotograferemo.

Cefalicchio è un’Azienda agricola biodinamica (certificazione Demeter) situata a Canosa di Puglia (provincia di BAT) in una zona collinare circondata da pini, ulivi e vigneti. La conversione al metodo biodinamico, tra le prime aziende nel centro sud Italia, è iniziata nel 1992. Il nucleo originario della Tenuta è costituito da una villa storica del XVI secolo, completata nel tempo da pertinenze esterne. La Tenuta Cefalicchio, con circa 27 ettari di vigna, si trova nell’area della Murgia della Doc Castel del Monte. Nero di Troia, Bombino Bianco e Moscato Bianco sono le varietà autoctone principali.

Appuntamento sabato 29 settembre alle 10 presso la Tenuta Cefalicchio.

Programma della giornata:

ore 10.00 accoglienza e coffee break di benvenuto presso il b&b Cefalicchio

ore 10.30 Visita guidata della tenuta cefalicchio e ai suoi vigneti

ore 11.30-12.00 Degustazione di vini della cantina ognissole presso l’osteria Cefalicchio

ore 13.00 saluti

 

Vi aspettiamo numerosi, per partecipare è obbligatoria l’iscrizione che è gratuita ma i posti sono limitati, quindi affrettatevi. Si consiglia abbigliamento comodo.

Per iscrivervi cliccate sul link di Eventbrite 

Inoltre durante l’evento sarà possibile scattare foto per partecipare al challenge #pontelama organizzato da Ognissole.

Partecipare è molto semplice:

scattate una foto con il rosato Pontelama della cantina Ognissole, in bottiglia, versato nel bicchiere, con uno sfondo rappresentativo del luogo e del territorio che lo circonda condividitele su Instagram con gli hashtag #MurgiaWine #igersbat #ognissole #pontelama taggate e menzionate @ognissole e @igersbat nella foto.

 

L`autore dello scatto più rappresentativo – che sarà scelto martedì 3 ottobre – riceverà una sorpresa.

Saranno considerate valide tutte le foto pubblicate entro il 3 ottobre e scattate rigorosamente durante l’evento di sabato 29 settembre. 

Gli hashtag ufficiali della giornata: #MurgiaWine #igersbat #ognissole #cefalicchio #pontelama

L'articolo #MurgiaWine – seconda edizione proviene da Instagramers Italia.

Pagine