50 Igers Pontini sfidano freddo e grandine: 400 foto per la Latina Razionalista

Servizio di Francesco Montefusco (@igerslatina)

Una grande dichiarazione d’amore alla propria città. Non si può che leggere in questo modo quanto accaduto domenica 1 febbraio a Latina, in occasione dell’Instawalk #LatinaRazionalista organizzato dalla Community Instagramers della provincia in collaborazione con il gruppo Facebook “Sei di Latina se la ami”. 1 febbraio 2015, una data storica perché è stato uno di quei giorni in cui una città decide di alzare la testa, il che accade quando i suoi cittadini si rendono protagonisti di un gesto che somiglia tanto a un coro che grida a gran voce “ti amo”.

@frapez1
@frapez1

Non c’era bisogno di leggere le previsioni del tempo per capire che le condizioni per una passeggiata all’aperto erano fortemente compromesse. Latina era da giorni al centro di una forte perturbazione, non smetteva mai di piovere, inclusa la mattina stessa dell’evento. Le speranze di riunire un gruppo sufficientemente numeroso per una bella spedizione erano vicine allo zero, visti anche i tanti Igers che scrivevano dispiaciuti di non poter partecipare causa influenza. Eppure qualcosa è accaduto. Qualcosa di straordinario.

L’appuntamento era alle 10 davanti al Palazzo M, prima tappa di un itinerario fotografico che aveva come tema centrale quello dell’architettura razionalista, movimento che ha caratterizzato lo sviluppo urbano di molte città, Latina inclusa, nella prima metà del ‘900. Nonostante fosse piovuto fino a qualche ora prima, a sorpresa si presentano puntuali già oltre 30 persone giunte da tutta la provincia (numerose presenze soprattutto da Terracina, Sabaudia e Gaeta). L’edificio dalla peculiare forma di “M” (unica opera architettonica di tipo monumentale rimasta ancora intatta nel capoluogo), è oggi un presidio militare, e gli Igers vengono inizialmente “fermati” dal personale in divisa a causa di un divieto di fotografare introdotto per ragioni di sicurezza. Ma l’entusiasmo deve aver contagiato anche il Comandante, che poco dopo invia un incaricato a comunicare la sua autorizzazione a scattare un po’ di foto.

@stefmail_72
@stefmail_72

Si comincia quindi a fare fotografie con gli smartphone e a pubblicarle su Instagram con l’hashtag ufficiale della giornata: #LatinaRazionalista. La sfida fotografica, visibile in tempo reale su Instagram tramite l’hashtag, coinvolge anche chi era rimasto a casa: il gruppo cresce strada facendo, e a Piazza del Popolo arrivano a radunarsi circa 50 persone intorno agli “spiriti-guida” della giornata, Piero Incardona, Emilio Andreoli e Fabrizio Nicosia, che con i loro racconti riescono a spostare le lancette della Torre Civica al 18 dicembre 1932. E Piazza del Popolo si è trasformata in una piccola PIAZZA “SOCIAL”, riunendo persone che fino al giorno prima si conoscevano solamente tramite un avatar e un nickname. Nel frattempo si è unito al gruppo un graditissimo ospite: Matteo Acitelli, Manager della Community Instagramers di Roma.

localboyinthephotograph
@localboyinthephotograph

Si prosegue poi verso il Palazzo delle Poste, altro edificio di grande rilevanza anche se radicalmente modificato con opere successive di ampliamento, per poi giungere a Piazza Dante, l’unica area completamente “incontaminata” dall’architettura moderna in cui è stato possibile ammirare e fotografare le case di fondazione e la storica scuola elementare. La grandine costringe poi il gruppo a ripararsi ma anche a socializzare. Cresce tra i presenti l’interesse a scoprire meglio il mondo di Instagram, e diversi nuovi “Igers” nascono proprio durante la passeggiata del 1 febbraio. Tra selfie, foto di gruppo, edifici di fondazione sono state scattate centinaia di foto, a dimostrazione della grande partecipazione e della voglia di questa città e della sua gente di raccontare la propria storia. Ed è solo l’inizio, promettono i Community Manager nostrani.

@francogiovannelli
@francogiovannelli

Alla fine saranno 400 le foto pubblicate su Instagram (visibili a tutti nello storify dell’evento pubblicato su Internet), un numero che rende l’idea della portata dell’evento e della partecipazione che ha generato. Al termine della giornata, una giuria composta dai Manager delle Community @igersLatina, @igersRoma e @igersLazio ha espresso il proprio verdetto: Daniela Bernabei (su Instagram: @daniela_bernabei) è l’autrice dello scatto vincitore del Challenge fotografico. Un bellissimo “bianco e nero” (come quasi tutte le foto finaliste, a testimonianza del fatto che il b/n è una tecnica in grado più di altre di esaltare le linee rchitettoniche tipiche del razionalismo) dei portici che attraversano l’intera lunghezza del Palazzo Comunale di Latina. Ma ogni foto scattata rappresenta idealmente i pezzi di un puzzle che, se uniti insieme, restituiscono l’affresco di una città splendida, e mai così unita quando si è trattato di raccontare sé stessa e i tesori che custodisce all’interno del suo suggestivo territorio.

Storify dell’evento: tutte le foto dell’Instawalk #LatinaRazionalista
La foto vincitrice (in copertina) è di @daniela_bernabei

Tagged:
About the Author

Instagram tips, Instagramers life, editing fotografico e tutto ciò che ha a che fare con la fotografia digitale. Siamo la community italiana degli appassionati di Instagram e mobile photography, da qualche anno riunita in associazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *