Come fare pubblicità su Instagram: la rivoluzione è iniziata

 

11143490_10153037503695009_4913115774729390590_o

Una delle novità più rilevanti dell’ultimo periodo per gli utenti Instagram, dopo l’aggiornamento che permette di pubblicare foto anche in formato landscape e portrait senza doversi affidare a servizi di terze parti, è sicuramente l’introduzione della già annunciata pubblicità su Instagram.

Carousel ADS (il nome proprio dell’advertising su Instagram) è in fase di testing in questi giorni in tutta Italia e sarà lanciato ufficialmente il prossimo 30 Settembre. La maggior parte degli utenti stanno visualizzando messaggi pubblicitari di vari brand che hanno partecipato alla “fase di testing”, altri invece ancora non hanno visualizzato questa tipologia di messaggi.

La “pubblicità su Instagram” è un argomento scottante e come utilizzare al meglio questo strumento non è ancora molto chiaro. A spiegare qualcosa in più ci ha pensato di recente Mari Smith, una delle più autorevoli figure al mondo riguardo il marketing con Facebook (e ora con Instagram).

Smith con un post sulla sua pagina ufficiale ci illustra come funzionerà il tool per la pubblicità su Instagram. Questo, come prevedibile, passerà obbligatoriamente da Facebook e le immancabili pagine. Nel post ancora chiarisce che verranno utilizzate delle API messe a disposizione da Instagram e un potente tool per realizzare un prodotto efficace. Nello streaming degli utenti tutte le inserzioni a pagamento saranno contrassegnate con l’etichetta “sponsorizzato” e ogni ADS avrà una CTA (Call To Action). Non solo. Facebook ci spiega che non è necessario avere un account Instagram per poter sfruttare l’ADS su Instagram.

Menzione chiarificatrice per tutti gli utenti che temevano che le loro foto venissero utilizzate per gli ADS dei brand: questa situazione, paradossale non si verificherà in quanto vietato dalle line guida di Instagram e Facebook.

Ma ecco gli step da seguire per iniziare a far pubblicità su Instagram:

1) se non ce l’avete, aprite un account  per la gestione della pubblicità su Facebook: questo vi consentirà di gestirla anche su Instagram. 
2) i messaggi pubblicitari su Instagram potranno essere preparati e piazzati attraverso Facebook Power Editor e le API per l’ads su Instagram  (nota: al momento non è possibile creare o modificare Instagram ads attraverso Facebook Ads Manager.)
3) Instagram ads possono avere 3 format: Immagine, VIDEO o CAROUSEL (gli utenti fanno scorrere più immagini come se fossero uno slideshow)
4) gli annunci pubblicitari su Instagram riporteranno l’etichetta “sponsorizzato”
5) tutti gli annunci avranno una call-to-action (CTA) sotto l’immagine/video (ovvero un link attivo, cliccabile)
6) gli annunci su Instagram potranno essere in formato quadrato o landscape (orizzontale). Più info qui.
7) Per vedere e moderare i commenti sugli Instagram ads, è possibile usare Facebook Power Editor o Facebook Ads Manager. Più info qui.
8) Non c’è bisogno di avere un account Instagram per fare pubblicità su questo social network, anche se viene comunque raccomandato da Facebook, visto che qualora non si avesse, non si potrebbe né vedere, né rispondere ai commenti degli utenti sugli annunci pubblicitari.

Tutto chiaro?

Altri dettagli li trovate qui.

La rivoluzione è alle porte e in Italia chi primeggerà?

Tagged:
About the Author

Tech editor full time. Storyteller ed Instagram per passione. Fondatore di @notmypanni e 1/2 di IgersPavia

1 comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *