FalloProtetto: la campagna di sensibilizzazione 2.0 su Instagram

nicolacarmignani-851311603731213684_746098
credits @nicolacarmignani

Si è conclusa una esperienza che ancora una volta ha dimostrato il potenziale di Instagram e degli instagramers.

Alcuni igers sono stati coinvolti come attivatori di un progetto fotografico finalizzato alla sensibilizzazione del sesso protetto e della prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale.

Altri instagramers hanno sempre avuto interesse per i temi sociali e hanno sposato volentieri questa attività.

Il tag era volutamente “di provocazione”, infatti “falloprotetto” è un invito diretto a compiere una azione, ma anche il nome dei preservativi a marchio Coop.

Gli igers hanno avuto massima libertà nel trattare il tema della protezione, visibile in una galleria che traccia con stili diversi un unico importante concetto.

Il risultato è stato un numero di foto con elevati numeri di like e di interazioni che hanno anche raggiunto lo scopo di far diventare il progetto virale.

Oltre agli instagramers selezionati anche altri igers hanno partecipato spontaneamente all’iniziativa.

I social media, Instagram in primis, se usati nel modo corretto, possono e devono diventare un ottimo mezzo per fare campagne sociali.

Grazie alle immagini si possono affrontare tematiche anche in maniera originale e fresca.

Ancora più significativo il fatto che alcuni utenti abbiano deciso di diventare spontaneamente portavoce di questo progetto chiedendo ai propri followers di fare lo stesso con il proprio network.

Tagged:
About the Author

Consulente che si occupa di progetti digitali dal 2000 e ha lavorato con oltre 200 aziende e agenzie. Dal 2007 ha una sua piattaforma, thesmartraveller.it, dove racconta le sue tre grandi passioni: l'abbigliamento tecnico, i gadget tecnologici e i viaggi con solo bagaglio a mano. È segretario e co-fondatore dell'Associazione Igersitalia. Viaggiatore infaticabile e appassionato runner, lo trovate solo sul cellulare (inutile chiamarlo su un numero fisso) da cui vi risponderà, ovunque egli sia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *