Questo weekend abbiamo un bell’esordio sul campo consecutivo al nostro appello per reclutare nuovi “insta-reporter” in giro per il territorio nazionale: Ilaria Vangi una fotografa freelance che ha capito intelligentemente come poter coniugare la professione della fotografia con la passione e il divertimento di Instagram. Ilaria con l’occasione vestirà il ruolo di @igers_firenze, account ufficiale della community degli Instagramers fiorentini, e sarà il nostro obiettivo fotografico dal bordo del campo dove si terrà il secolare torneo del Calcio Storico Fiorentino detto anche “calcio in costume“.

Le prime notizie documentate del calcio storico fiorentino si hanno intorno al 1400/1500. Consiste in un gioco a quattro squadre di quattro quartieri della città di Firenze: Bianchi di Santo Spirito, Azzurri di Santa Croce, Rossi di Santa Maria Novella e Verdi di San Giovanni.  Da molti considerato il padre del gioco del calcio le partite hanno la durata di cinquanta minuti e si disputano in un campo rettangolare coperto di arena. La location attuale è piazza Santa Croce. Ogni squadra, composta da 27 calcianti si suddivide nei ruoli di datori indietro (portieri), datori innanzi (terzini), sconciatori (mediani), innanzi o corridori (attaccanti). Sul fondo del rettangolo di gioco è montata una rete, i calcianti attaccanti dovranno a qualsiasi costo raggiungere  questa meta e fare goal ovvero caccia.  La partita ha inizio con lo scoppio delle colubrine e il lancio del pallone da parte del pallaio.  Vince chi realizza il maggior punteggio, premio una bianca vitella chianina. Molti sono stati i calcianti celebri Piero II de Medici, Lorenzo II de Medici, Alessandro de Medici Cosimo I de Medici, Papa Clemente VII, Papa Leone IX, Papa Urbano VIII.

Il calcio storico di giorni odierni è molto diverso rispetto anche a quello del recente passato. Dopo alcuni episodi di risse violente, nel 2008, le regole sono cambiate. Grazie a questo gli scontri visti nelle passate edizioni sono notevolmente diminuiti. Comunque sia, a fianco delle giovani promesse rimangono sempre i calcianti anziani, la vecchia guardia, che da anni seguono con fede e passione il colore della propria maglia. Nomi impressi nella memoria dei fiorentini appassionati di questo sport, forse un po’ duro ma pur sempre affascinante, una disciplina che ancora oggi scalda gli animi e fa venire i brividi nel guardarlo. Vivere una partita del calcio storico è come tuffarsi nella storia di Firenze e nel suo passato glorioso.

Come e quando seguire su Instagram l’evento.

La prima partita si terrà sabato 15 e giocheranno Bianchi contro Rossi, mentre domenica 16 giugno Azzurri contro Verdi, la finale tra chi vince si giocherà lunedi 24 per la festa di San Giovanni patrono della città di Firenze. In premio a chi realizza più punti c’è una bianca vitella chianina.

Il TAG ufficiale da seguire per l’occasione sarà #calciostoricofiorentino 

Condividi:
Potrebbe interessarti anche

Commenti

  Commenti: 1

  1. Eredi Chiarini Fashion Fan


    Vivo a Firenze da molti anni ma purtroppo non sono mai riuscita a vedere una partita di Calcio Storico.. deve essere emozionante… si percepisce l’adrenalina anche solamente guardando le foto… in più credo sia giusto e doveroso preservare la memoria storica !! A proposito di storicità e memoria segnalo per tutti gli appassionati della Fiorentina il rifacimento della prima maglia risalente al 1926… Ora in commerico http://fashion-shop.eredichiarini.it/it/

Dicci cosa ne pensi

...