Ilaria Vangi aka @lili76photo // Iger della Settimana

Ilaria Vangi aka @lili76photo Iger della settimana

Ilaria Vangi aka @lili76photo Iger della settimanaQuesta settimana abbiamo avuto l’occasione di parlare con una nostra grande amica, contributor del nostro sito, manager dell’account fiorentino, fotografa molto apprezzata…  Ilaria Vangi!

Prima di essere un’appassionata di Instagram sei una fotografa professionista e quindi la prima domanda è scontata: come vedi il rapporto tra Instagram, la mobile photography e la vera fotografia? 

Partendo dal presupposto che per fare una bella fotografia non conta il mezzo ma il guizzo del fotografo, credo che sostenere posizioni troppo rigide al riguardo di questa discussione sia profondamente sbagliato. Penso che la storia della fotografia, anche se relativamente giovane, abbia già subito diverse fasi di cambiamento. Ritengo che la mobile photography sia solo una delle ennesime evoluzioni con la quale, il fotogiornalismo in particolare, deve raggiungere un inevitabile compromesso. Sempre a mio modesto parere Instagram è il mezzo che, molto presto, dovrà essere utilizzato da chiunque voglia sopravvive nel mare magnum d’immagini che quotidianamente sono caricate on line. Paradossalmente la rete, tanto odiata da molti, se sfruttata a proprio vantaggio, può essere un valido biglietto da visita e una risorsa inesauribile di contatti. Piccola aggiunta personale, adoro l’App Hipstamatic, amo il bianco e nero perché, opinione mia, esercita sull’osservatore emozioni che una foto a colori (anche se bellissima) non può dare.

Oltre al tuo account e quello di @igers_firenze, che nelle scorse settimane ha acquisito due baldi nuovi local manager (Valentina e Luca) oltre a te e Francesca, gestisci alcuni account di successo a carattere locale e regionale. Ci vuoi parlare della tua esperienza e puoi citare i profili che gestisci?

Da circa un anno sono co/local manager del canale @igers_firenze, un account dedicato a Firenze e provincia.  Un bellissimo impegno che mi ha permesso di conoscere tante realtà della mia splendida città, un luogo magico che non finisce mai di stupirmi. Inoltre, come collaboratore fotografo di due siti web molto importanti (VisitFlorence, DiscoverTuscany) e grazie alla lungimiranza dello staff giovane, dinamico che cura questi siti, ho la possibilità di gestire la parte fotografica dei due account Instagram collegati, profili che in pochi mesi mi hanno regalato grandi soddisfazioni lavorative e personali.

Oltre all’attività che ci hai spiegato.. sei la prima mente dietro ad Instatour all’Isola d’Elba, un esperimento che ha recentemente vinto gli Igers Awards. Puoi parlarci brevemente del progetto e della sua genesi?

Prima di tutto vorrei spiegare cosa è un Instatour, un tour fotografico condiviso in tempo reale sui principali Social Network con Instagram come applicazione principale. Ad onor del vero, la prima mente dietro a questo bel progetto è la persona con cui spesso collaboro e personale amico Antonio Ficai. Ricordo ancora il giorno in cui, a ottobre, iniziammo a parlare di creare un grande evento per il bicentenario dell’esilio di Napoleone Bonaparte sull’isola d’Elba. Abbiamo lavorato duramente per creare qualcosa di veramente speciale e grazie al supporto di sponsor lungimiranti, attenti alle nuove dinamiche del mercato, siamo riusciti (con risorse abbastanza limitate) a realizzare un Instatour che vedrà protagonisti alcuni degli igers più influenti d’Europa, tra i quali vorrei citare il fondatore d’Instagramers Phil Gonzalez.

Instameet, Instawalk, Instatour… sono nate per te anche instaamicizie grazie a questo Social Media??

Sì, la soddisfazione più grande, che ripaga da tutte le problematiche che esistono dietro l’organizzazione di un evento (e ce ne sono molte) è sicuramente l’opportunità che ho, durante questi avvenimenti, di assegnare un nome e un volto a tutti i nickname che, solitamente, commentano e mettono like sui vari account instagram che gestisco.  È simpatico anche come, durante questi incontri, i nick spesso diventano i nostri nomignoli, ad esempio per tutti io sono diventata Lilly (da @lili76photo)

Se tu avessi 2 righe per chiedere a Zuckenberg, attuale proprietario di Instagram, due modifiche che faresti alla app, quali sarebbero??

La prima sicuramente il multi account! Dovendo gestire cinque profili a volte, quando ho veramente fretta, dover sloggarmi e loggarmi ogni volta diventa veramente pesante. Un’altra cosa che vorrei chiedere a Zuckenberg è sicuramente quella di implementare il servizio clienti. Su un account ho avuto un problema che sono riuscita a risolvere solo dopo quindici giorni, un’ eternità per chi lavora con la fotografia dedicata ai Social Network!

Tagged:
About the Author

Innamorato della vita, di Siena, la sua città, e dell'Italia a cui ha "donato" 15 mesi della sua vita come Ufficiale del 185 Rgt Art Par Folgore; appassionato del mondo del Web, dei paesaggi che offre la sua provincia, della fotografia e del Rugby prima come giocatore e ora come dirigente. Non sa ancora cosa farà da grande ma sa che darà il massimo per farlo. Su Instagram per lui l'importante è... SATURARE! Su Instagramersitalia.it coordina la rubrica dedicata all'Iger della Settimana.

1 comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *