In Wall We Trust

L'opera @colectivolicuado, Ph. @theic_licuado

Siamo ancora in tempo per parlarvi di questo grande festival tutto italiano e dal sapore internazionale, giunto quest’anno alla sua sesta edizione. Sì, è il sesto anno che questa figata si svolge in Italia e non ce n’eravamo ancora accorti.

Ma è anche il bello di questa rubrica scoprire le molteplici e numerosissime realtà locali che si occupano di una forma d’arte – possiamo dirlo – senza tempo e spazio, dalla bellezza universale.

Facciamo dunque ancora in tempo a parlare di International Street Art Exhibition In Wall We Trust, festival organizzato dall’Associazione no profit “In Wall we trust” e ideato dallo street artist Domenico Naf-Mk Tirino, che quest’anno ha diretto le sue iniziative tra luglio e ottobre.

La kermesse artistica si disloca tra Pannarano, piccolo comune nella provincia di Benevento tra Sannio e Irpinia, e Airola, a poche decine di km di distanza e sede originaria dell’iniziativa.

Nato con l’obiettivo di dare libero sfogo a tutte le forme d’arte e di espressione agli artisti provenienti da tutto il mondo, il festival si è integrato perfettamente nell’atmosfera di un luogo, come se quelle opere fossero sempre esistite sui muri dei palazzi.

Non parliamo qui, penso dunque, di riqualificazione, l’operazione che ne viene fuori è quella di valorizzare un luogo raccontandone un passato forse difficile e nostalgico ed entrando nella sua anima, parlando delle sue persone, del suo popolo. Non a caso le opere sono fortemente evocative: pensiamo all’opera di Mohamed “Si stava meglio quando si stava peggio” che ritrae una donna in una condizione di stasi tra le mura domestiche oppure a “Curami”, che ritrae una anziana donna intenta a ricamare, o ancora al titolo “Il tempo e la memoria” dell’opera di Naf-Mk.

E così queste opere parlano da sole. Raro, Lume, Gomez, LGhacham e lo stesso Naf-Mk hanno visualizzato un racconto, dal profondo impatto visivo. 

Per scoprire di più seguite l’aggiornatissima pagina Facebook e il profilo instagram @inwallwetrust e date un’occhiata anche al tag #InWallWeTrust.

Perché, nei muri – ma soprattutto nella street art – ci crediamo anche noi! ?

Tagged:
About the Author

Storico dell’arte per ArTA aps e per l’Accademia di Belle Arti di Bari, si occupa a tempo pieno di arte, cultura e formazione, catalogazione di beni culturali, curatela mostre e cataloghi, progetti indipendenti di arte contemporanea. Dal 2011, con Instagram racconta e promuove la Puglia grazie alla gestione di Instagramers Bari e Instagramers Puglia con @__annina__ e @markettoz. Socio fondatore dell’Associazione Igersitalia, su instagramersitalia.it cura la rubrica dedicata alla street art.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *