Kevin Systrom e Mike Krieger lasciano Instagram (UFFICIALE)

Appena uscita sul sito ufficiale questa dichiarazione, che riportiamo integralmente, di Kevin Systrom co-fondatore e CEO di instagram.

Mike ed io siamo grati per gli ultimi otto anni su Instagram e per i sei anni con il team di Facebook. Siamo cresciuti moltissimo, da 13 persone che eravamo all’inizio a più di mille con uffici in tutto il mondo, costruendo un prodotto usato ed amato da una comunità di oltre un miliardo di utenti.

Ora siamo pronti per il nostro prossimo capitolo.

Stiamo pensando di prenderci un po’ di tempo libero per esplorare di nuovo la nostra curiosità e creatività. Costruire cose nuove richiede di fare un passo indietro, capire cosa ci ispira e abbinarlo a ciò di cui il mondo ha bisogno; questo è quello che intendiamo fare.

Rimaniamo entusiasti per il futuro di Instagram e Facebook nei prossimi anni mentre noi passiamo da leader a due utenti qualunque fra un miliardo.

Non vediamo l’ora di vedere cosa faranno queste aziende innovative e straordinarie.

Kevin Systrom, co-fondatore e CEO

Come avrete facilmente intuito Mike Krieger e Kevin Systrom lasciano la società, per intraprendere nuove avventure. Una nota fin troppo sintetica che presta il fianco a miriadi di interpretazioni. Forse Instagram si è snaturata così tanto da non piacere più a chi l’ha ideata? Oppure la visione tra il CEO e la proprietà (Facebook) è troppo diversa? Quale sarà il futuro di Instagram?

Voi che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti

Tagged:
About the Author

Cresciuto a pane e tecnologia, sviluppa tutte quelle che sono le strategie Aziendali per il Media Marketing.
Giornalista, Dottore in Economia,
RM IgersCalabria
LM IgersReggioCalabria.

2 comments

  1. Mi pare evidente la via intrapresa, vista anche la composizione attuale dei vertici: largo spazio a chi sponsorizza, meno ai piccoli. Mai come oggi è consigliabile avere un sito proprio (nonché seguire attentamente i due “fuoriusciti”)

    1. Il sito proprio è imprescindibile… Come anche la presenza sui social però. Loro hanno fatto una scelta valida, non economica, ma di cuore…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *