Marzia Bellini suggested user di Instagram // Iger della settimana

Marzia Bellini aka @milkydrop su Instagram
Marzia Bellini aka @milkydrop su Instagram
Marzia Bellini aka @milkydrop su Instagram (clicca per ingrandire)

La prima assemblea nazionale dell’Associazione IgersItalia tenutasi lo scorso mese a Bari non è stata solo un bellissimo evento, ma come tutti gli Instameet a cui ho avuto il piacere di partecipare è stata un’occasione unica per poter finalmente conoscere offline persone con cui si condividono passioni ed interessi. Ed è stata per me una piacevole sorpresa poter incontrare per la prima volta i due nuovi membri del team @Igers_Lombardia, @milkydrop e @polylm, al secolo Marzia Bellini e Marco Lamberto, due iPhoneographer che seguivo da tempo e con grande interesse, due igers che con i loro bellissimi stream raccolgono scatti e seminano spunti ed emozioni. Oggi è un piacere scambiare due chiacchiere su queste pagine con Marzia cogliendo l’occasione del suo recente ed assolutamente inaspettato (per lei, ma non per chi la segue ndr) inserimento tra i suggested users di Instagram (se volete sapere cosa sono gli utenti suggeriti trovate tutte le informazioni in un paragrafo di questo utilissimo post di Gianpiero Riva ndr).

Marzia, rompiamo il ghiaccio con le solite presentazioni. Chi sei e cosa fai?

Sono un’appassionata di tecnologia e di informatica che da qualche tempo si occupa anche di fotografia, soprattutto mobile, a livello amatoriale.

So che ritrovarti tra gli utenti suggeriti di Instagram per te è stata davvero una sorpresa, ne abbiamo parlato. Ricevere una mail di prima mattina da chi gestisce la tua app preferita non è cosa di tutti i giorni. Ma immagino che la passione per la fotografia faccia parte della tua vita da un po’. Vuoi raccontarci di più su tutto questo? Come e quando hai scoperto Instagram? E “cos’è” per te la mobile photography?

Monumento Homenaje a las Víctimas del 11-M by @milkydrop
Monumento Homenaje a las Víctimas del 11-M by @milkydrop (clicca per ingrandire)

Si, è stata davvero una sorpresa! Un vero caso di mascella slogata causa stupore. L’amore per la fotografia lo coltivo sin da bambina: anche mio padre è sempre stato un appassionato e mi ha contagiato, nonché insegnato le basi della fotografia, quando ancora la pellicola era l’unico mezzo per catturare immagini. Forse proprio per questo, in quell’ottobre 2010, scaricai immediatamente la nuova applicazione Instagram (credo se non il giorno dell’uscita, quello successivo): filtri che rendevano le foto tanto simili a quelle che scattavo con la macchina a pellicola, imperdibile! Ero ovviamente inconsapevole di che cosa avrebbe rappresentato quel mondo per me dopo 3 anni, soprattutto a livello sociale. Ho conosciuto tante persone splendide, talentuose e appassionate e mi considero davvero fortunata. In questi anni è diventato il mio appuntamento quotidiano: tutte le mattine io e @polylm postiamo in contemporanea quasi sempre in diretta dalla metro milanese!

In che modo Instagram è stata, se possibile, anche uno stimolo, una fonte di ispirazione?

Se vuoi la sfida, su Instagram ce n’è per tutti i gusti. Due anni fa decisi di seguire @fatmumslim e il suo progetto “photo a day”. Per un mese intero ho scattato fotografie seguendo un tema stabilito che cambiava ogni giorno. Non è stato davvero facile! Ma quella sfida mi ha insegnato davvero tanto, e’ stata di ispirazione non solo per me, ma anche per @polylm che vedendo il mio entusiasmo si è lasciato contagiare.

L’altro grande stimolo di Instagram è scattare con il cellulare. Non sempre si ha tutto il controllo che danno le macchine reflex e quindi riuscire ad ottenere degli scatti pregiati è difficile. Si può in qualche caso rimediare con l’editing, ma riuscire a cogliere la luce in modo particolare resta sempre la piu’ grande sfida. Anche per questo non capisco le critiche che spesso piovono sul mondo della mobile photography – più per i mezzi che per i contenuti – ma questo è un altro discorso.

Natural History Museum by @milkydrop
Natural History Museum by @milkydrop (clicca per ingrandire)

Qualche dritta: come scegli i tuoi soggetti, come scatti e come editi? Hai già in mente il risultato finale al momento dello scatto o è qualcosa che costruisci passo dopo passo? Raccontaci il tuo processo creativo, se ce n’è uno “standard”.

Io ho un'”insana” passione per porte e finestre (condivido la passione, forse insana ma sicuramente suggestiva ndr), ma in realtà il mio stream è abbastanza vario. In genere mi lascio guidare dai colori dei soggetti, cercando di immaginare come verranno in fase di editing. Ultimamente mi sono anche appassionata alla street photography perché è un modo unico per ritrarre le persone in modo naturale e spontaneo.

Non scatto mai in formato quadrato perché penso sinceramente che anche il crop sia parte del processo creativo: spesso e volentieri da scatti così così si riescono a tirare fuori belle immagini con un crop “furbo”.

Per quanto riguarda l’editing, a me piace molto usare VSCO cam, anche per scattare, da quando hanno inserito la possibilità di disaccoppiare messa a fuoco ed esposizione. Quando cerco un effetto più contrastato di solito utilizzo la funzione Drama di Snapseed, altra applicazione, secondo me, imprescindibile nell’arsenale del mobile photographer.

A livello generale cerco sempre di migliorare la nitidezza dell’immagine e colorare le luci alte e le ombre, sempre senza esagerare.

Chiudiamo con i soliti preziosissimi suggerimenti. Consigliaci degli utenti da seguire e da non perdere e raccontaci perché, siamo molto curiosi.

Non posso che cominciare da @polylm. La sua street è sempre particolare e ritengo certi suoi scatti in bianco e nero più brillanti e solari di alcune foto a colori. Ci vuole tanto talento visto che scatta ancora col suo fido iphone4 e nonostante tutto non si vede.

@mike_n5 e’ un utente inglese che ho avuto la fortuna di conoscere questa estate e che sta portando a termine un progetto davvero carino con l’account @tube270: una foto per ogni stazione della bellissima underground di Londra.

Intervista a cura di @alefortuna 

Tagged:
About the Author

Alessandro Fortuna, @alefortuna su Instagram e @biopod23 su Twitter, admin della community locale @igerspiceni insieme a @flaviaflappi e supporter della community regionale @igersmarche, è il responsabile editoriale dell'area News di InstagramersItalia.it, per cui cura anche la parte SEO e l'analisi dati facendo finta che tutti quei numeri si riferiscano a delle partite di baseball. Nessuno lo contraddice, per ora. Qualcuno afferma anche che riveste il ruolo di webmaster, ma lui nega categoricamente. Nessuno sa perché ma, anche in questo caso, poco importa. Contento lui ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *