Oggl, il social network di Hipstamatic

Mobile Photography

App di foto editing: Oggl, il social network di Hipstamatic

Oggl, il social network di HipstamaticAbbiamo visto come Hipstamatic sia stata la prima app per iPhone a rendere popolare un modo di fare fotografia mobile ispirato alle macchine fotografiche analogiche, caratteristico anche di Instagram.

A differenza di quest’ultima, Hipstamatic manca però di una piattaforma di condivisione delle foto. A colmare questa mancanza, a inizio 2013 è arrivato Oggl, “il social network di Hipstamatic”.

Oggl è in realtà un’applicazione di photo editing tanto quanto di networking, perfettamente utilizzabile indipendentemente dalla sorella maggiore Hipstamatic.
È possibile accedere a Oggl con un Hipstaccount già esistente, oppure effettuare una nuova registrazione se non si è mai usato prima Hispamatic.

Collegando Oggl al proprio Hipstaccount, vengono importati nella nuova applicazione tutti i filtri (lenti e pellicole) installati su Hipstamatic, inclusi quelli a pagamento acquistati precedentemente.
Per tutti i nuovi account, Oggl dispone comunque di un set base di lenti e pellicole, gratuiti, utilizzabili singolarmente (in modalià “manuale”) o combinati in preset suggeriti dagli sviluppatori in base al soggetto della foto (paesaggio, ritratto, cibo, tramonto, eccetera).

Come recita il suo pay-off, Oggl permette di “scoprire, creare e raccogliere belle foto”, ponendo da subito l’accento su due elementi: la qualità delle immagini condivise e un articolato sistema di ricerca e catalogazione tematica delle foto preferite.

Oggl, il social network di Hipstamatic

Home page: foto del giorno scelte dallo staff, raccolte per lente + pellicola.

Oggl, il social network di Hipstamatic

Pagina di Ricerca: utenti suggeriti e collezioni tematiche costruite dall’utente.

 

Sia la home che la pagina di ricerca esordiscono presentando delle gallerie, curate dallo staff di Oggl o create dall’utente raccogliendo foto per tag o per filtro, sia esso un HipstaPack ufficiale o la vostra combinazione preferita di lente + pellicola.
Quest’ultima tipologia di raccolta è molto utile per studiare i risultati dei vari filtri in combinazioni diverse e nelle varie condizioni di ripresa.

Le collezioni, sfruttando un modello diffuso nei siti di archivio e networking fotografico, permettono di raccogliere per genere le foto di altri utenti e creare un archivio di preferiti ben più articolato e consultabile di un semplice “mi piace” sulla foto, a metà strada tra Flickr e Pinterest.

Oggl, il social network di HipstamaticOggl, il social network di Hipstamatic

Come scattare una foto su Oggl?

Pur conservando gli stessi filtri di Hipstamatic e il suo stesso modello di scelta della lente e della pellicola in differenti combinazioni, Oggl si allontana molto dalla sua app-madre per quanto riguarda le modalità di acquisizione e salvataggio della foto.

Hipstamatic, come abbiamo visto, omaggia l’imprevedibilità dell’analogico consentendo di vedere il risultato finale solo una volta scattata e processata la foto.
Oggl consente invece di vedere un’anteprima dello scatto con una o più combinazioni di effetti, permette di importare foto già scattate con la fotocamera nativa e, soprattutto, di modificare lente o pellicola su una foto già scattata.

Oggl, il social network di Hipstamatic

Scatto con anteprima dei 5 preset suggeriti dall’app.

Oggl, il social network di Hipstamatic

Scelta tra tutte le pellicole e lenti disponibili.

 

Oggl, il social network di Hipstamatic

Modifica in un secondo tempo la foto

 

 

Anche in fase di messa a fuoco ed esposizione Oggl offre molto più controllo di Hipstamatic (e anche della fotocamera integrata dell’iPhone). Permette infatti di impostare separatamente prima il punto di messa a fuoco, poi quello di esposizione, con un tocco sul touchscreen.

È invece perfettamente in linea con Hipstamatic il principale limite delle capacità di editing di Oggl: la mancanza di qualsivoglia strumento di ritocco, fatta eccezione per un crop non molto preciso.
Non è possibile raddrizzare un’inquadratura o correggere esposizione e tonalità, se non scegliendo un filtro che schiarisca/scurisca o con una particolare dominante, ma comunque senza la minima modulazione.

D’altra parte questo limite può diventare risorsa nell’ottica di uno scatto più consapevole: non poterla ritoccare in fase di editing, costringe a controllare la composizione.

Oggl, il social network di Hipstamatic Oggl, il social network di Hipstamatic

Oggl è un’applicazione molto articolata, al punto da sembrare fin troppo complessa, soprattutto se abituati all’essenzialità di Instagram.

Superata la frustrazione iniziale con i tanti menu e funzioni e con un minimo di pratica, è facile capire come l’interfaccia raffinata, l’abbondanza di informazioni sulle proprie foto e quelle altrui e la facilità di reperirle siano uno dei punti di forza di Oggl.

Difficilmente Oggl potrà mai godere di una popolarità esplosiva come quella di Instagram, con cui non può competere in immediatezza, ma fornisce un’ottima piattaforma a una nicchia di fotografi mobile più consapevoli e attenti.

Oggl è disponibile per iOS e Windows Phone.

È un’applicazione gratuita nella sua configurazione base, ma è possibile ottenere l’uso di tutte le lenti e pellicole Hipstamatic acquistando una full membership, al prezzo di 9,99€ l’anno.

Condividi:
Potrebbe interessarti anche

Commenti

  Commenti: 2

    Dicci cosa ne pensi

    ...