Instagrafite: una finestra sul mondo della street art

Instagrafite-whatisadam in Montreal- thx stickerapp to allUn artista che vuole perfezionare sempre di più la sua arte spesso investe il suo tempo allenando la tecnica o sperimentando nuove forme alla ricerca del proprio stile personale. Tuttavia, una persona impegnata nella ricerca stilistica e nella produzione non sempre riesce ad adottare una strategia comunicativa efficace per raggiungere un pubblico vasto o per intercettare committenti.

Instagrafite (@instagrafite) da oltre due anni corre in soccorso agli street artist utilizzando Instagram: è un profilo che mette in luce tutto ciò che è interessante nell’ambito dei graffiti e dà ai writers la visibilità che meritano.

Nella mission del gruppo non c’è solo la street art, si parla anche molto di stile di vita giovanile e cultura urbana, un vasto universo che gli ha permesso instagram di raggiungere con il loro profilo più di 900 mila persone in tutto il mondo: questi i loro follower che l’hanno ormai consacrato ad essere un’importante vetrina sia per artisti famosi, sia per talentuosi emergenti.

È il caso di Arlin (@arlin_graff), che è stato supportato da Instagrafite per avviare una campagna su kickstarter e ottenere attraverso il crowdfunding un finanziamento per terminare una grande opera cominciata in Canada su un edificio scolastico. Lo stesso Arlin si stupisce della potenza di instagram: vedono la foto dall’altro capo del mondo e ti chiamano per dipingere un pezzo mentre tu te ne stai semplicemente a casa tua a fare quello che ami fare.

La crew di Instagrafite usa il proprio profilo per  raccontare anche festival nazionali e internazionali. In questo modo sono diventati un canale ufficiale per promuovere eventi in tempo reale, come hanno fatto lo scorso week end con il Mural Festival (@muralfestival) di Montreal, in Canada.

Qui hanno annunciato anche  l’approdo sull’Apple Store di Markr, una app che permetterà di andare a cercare i lavori dei writers geolocalizzati su una mappa e allo stesso tempo quando incroceremo sulla nostra via un pezzo potremmo fotografarlo e sapere chi l’ha realizzato.

Sarà disponibile a luglio, nel frattempo possiamo pregustarla grazie al video di presentazione:

 

Instagrafite non è solo divulgazione, è molto più di un semplice “profilo carino” su instagram… Già con la realizzazione di questa app ne abbiamo avuto una prima conferma, scopriamone subito altre.

Quando parliamo di street art spesso dobbiamo tenere conto delle mille difficoltà e ostacoli che un artista si trova di fronte per avere uno spazio a disposizione per dipingere. Instagrafite aiuta i writers anche in questo, sia che si tratti di trovare un muro in una città, sia di uno sponsor per far diventare realtà i sogni di un creativo. Si pongono infatti come facilitatori per concessioni e permessi e sono inoltre un ottimo ponte per iniziative con i brand. Un collegamento tra artisti e il mercato che nasce in modo naturale grazie alla loro capacità di identificare i migliori artisti. Si propongono come sviluppatori di contenuti ad uso dei brand seguendo il processo creativo dall’inizio alla fine, come in una recente iniziativa per Levi’Brazil, e lo fanno forti delle esperienze che loro stessi compiono: viaggi, immagini o video che curano quotidianamente.

@nychos at work in São Paulo , Brasil
@nychos at work in São Paulo , Brasil

Il gruppo è formato da persone che loro stesse fanno arte e offrono le loro competenze anche per realizzare progetti molto particolari: dallo sviluppo di un prodotto per un’azienda a un progetto di riqualificazione urbana attraverso la street art, dalla app di street art che tutti gli appassionati attendevano a un nuovo originale workshop… è il caso di RUA, il workshop programmato la scorsa primavera a São Paulo in collaborazione con Perestroika (@peresgram), che ha visto raccontare il mondo dei graffiti partendo dalla storia per arrivare alla tecnica, con prove pratiche ed uscite per scoprire la street art nel suo ambiente: la città. Sicuramente sono passati anche per Beco do Batman.

I docenti sono naturalmente gli stessi artisti: prima di tutto i punti di riferimento locali, brasiliani, ma il workshop si è concluso con un masterclass tenuto da una giovane promessa di fama internazionale, l’austriaco Nychos (@nychos).

 

Tra le varie proposte si offrono anche come interpreti e supporto in paesi stranieri, specialmente in Brasile… quando andiamo a trovare gli amici instagramers di San Paolo?

 

In English

Instagrafite: a window on the world of the Street Art

An artist who wishes to constantly improve his art often invests his time training his technique or experimentig new forms to find his own personal style. However, a person involved in the stylistic research  and in the production can’t always  adopt an efficient communicative strategy to reach a wide audience or to intercept new clients.    

For over two years Instagrafite (@instagrafite) has been deeply involved in rescuing the street artists by using Instagram: it is a profile that highlights all that is interesting in the graffiti environment and gives the writers  the visibility which they deserve. StreetArt is not the only mission of the crew as they also talk about young lifestyle and urban culture a lot, a huge universe that Instagram has allowed them to reach with with their profile counting more than 900.000 people from all over the world: their  followers have contributed to consecrate them as an important window for both famous artists and emerging talented street artists. 

Amongst them there’s Arlin (@arlin_graff), who was supported by Instagrafite to start a campaign on Kickstarter and get through the crowdfunding a financing to finish a big work started in Canada on the walls of a school.  Arlin himself is surprised by the power of Instagram: people see your photo on the other side of the world and they call you to draw a piece while you are simply at home doing what you love doing. Instagrafite’s crew use its own profile to explain also National and International festivals. In this way they have become an official channel  to promote events on real time, like they did the last weekend with the Mural Festival (@muralfestival) in Montreal, in Canada.       

At the festival they also announced the arrival of  “Markr” on the Apple Store, an app allowing you to look for the writers’ works pinpointed on a map and at the same time when you find a piece on your way you can also take a pic to it and know who made it. This app will be avaible in July 2015, in the meantime we can see it in advance thanks to the demo: (see a photo above).  

Instagrafite isn’t only about spreading the word on StreetArt. It is much more than a simple “nice profile” on Instagram…Already with the realisation of this app we have had a first confirmation, but let’s discover some others right away.

When we talk about Street Art, we often need to consider the thousands difficulties and obstacles that an artist must face to have a space at his disposal to paint.     

Instagrafite helps writers also in this, as well as in finding a wall in a city and also a sponsor to make a creative’s dreams come true. They are ready as they can be either facilitators for licences and permits or an excellent bridge for initiatives with brands. A link between artists and the market that was born naturally thanks to their ability to identify the best artists.They offer themselves as developers of contents for brands following the creative process from the beginning to the end, like in a recent initiative for Levi’s Brazil, and they do it with selfconsciousness thanks to the experiences that themselves make: travels, images or videos which they daily take care of.      

The group consists of people who by themselves make art and offer their competences to realize very special projects. From the development of a product for a company to an urban retraining project through Street Art, from the app of Street Art that all fans were waiting for to a new original workshop, like the one of Rua, the workshop planned last Spring in Sao Paulo in collaboration with Perestroika (@peresgram), which saw the world of graffiti told starting from history to get to the technique with practical tests and walks in the open air to discover the Street Art in its enviroment: the city. They certainly must have passed by Beco do Batman.   

Of course the teachers are the artists themselves: first of all those living in Brazil, but the workshop also went on including a master class held by a young promise of international fame, the Austrian Nychos (@nychos).

Amongst the several proposals they also offer themselves as interpreters and support in foreign countries, especially in Brazil…When do we go and meet the Instagramers friends of Sao Paulo?

Translation by Classe 3C indirizzo “Turismo” ISIS Follonica

 

 

Tagged: