Manual: non accontentatevi delle impostazioni automatiche

Abbiamo visto diverse volte negli ultimi mesi i vari casi di applicazioni che hanno aggiunto i controlli manuali alle loro applicazioni per scattare foto. Tra tutte queste, Manual è stata quella che lo ha fatto per prima.
La particolarità è forse quella di essere semplicemente un’applicazione per scattare, qui non troveremo alcun filtro o controllo per modificare le immagini, solo e semplicemente strumenti per scattare e in modo manuale.
L’applicazione si compone praticamente di una sola schermata, quella principale, in cui ritroviamo tutti i controlli necessari per scattare. E’ possibile controllare direttamente il valore di ISO, la quantità di tempo in cui l’otturatore rimane aperto (shutter speed), fino a un massimo di due secondi, la compensazione di esposizione (per situazioni all’aperto particolari, quali foto sulla neve, dove il riflesso delle luce sulla superficie bianca quasi sempre necessita di un controllo maggiore); nella parte alta dello schermo abbiamo il controllo del flash, della messa a fuoco e il bilanciamento del bianco.
Subito sopra il pulsante di scatto, nell’area di inquadratura troviamo un grafico: si chiama istogramma e indica la distribuzione della luce all’interno della foto. Semplificando molto, una buona esposizione non dovrebbe avere picchi sulla destra (ovvero zone troppo buie) o sulla sinistra (zone bruciate o bianche). Una foto teoricamente ben esposta dovrebbe avere una curva abbastanza regolare.
La messa a fuoco manuale è molto utile, vi sarà sicuramente capitato di non riuscire a fare in modo che l’autofocus mettesse a fuoco proprio nel punto da voi desiderato. Con questa applicazione potete decidere voi esattamente il punto, facendo slittare lo slider da un lato all’altro. Gli usi creativi sono parecchi, a partire dal famoso #bluronpurpose, che da oggi sarà sicuramente fatto di proposito.
Restano comunque i limiti fisici della lente dell’iPhone: ovviamente potrete mettere a fuoco da una certa distanza in poi, quindi eventuali macro non saranno poi così ravvicinate (anche se 6cm è una distanza da non sottovalutare).
Le opzioni sono veramente scarne e si tratta comunque di scelte strettamente legate alla fotografia: tipo di grid, suoni, etc. Le foto vengono salvate nell’applicazione Foto, all’interno del Rullino.
Dopo lo scatto è possibile fare una mini review dall’interno dell’applicazione: per ognuna delle ultime foto scattate sono disponibili informazioni su quasi tutti i parametri di scatto e una mini mappa per vederne la geolocalizzazione.
 Disponibile per iPhone su Apple Store a € 1,79.
Manual è disponibile per iOs 8 ed è ottimizzata anche per iPhone 6, 6+.
Tagged: