O.bra Festival: la street art ravviva San Paolo

foto di @instagrafite

La città di San Paolo in Brasile è molto prolifica in tema di street art. Abbiamo già parlato del quartiere “Beco do Batman”, dei gemelli della streetart @osgemeos e di altri talenti locali. Oggi torniamo a fare un saldo nel paese del sole e del mare per scoprire altre opere realizzate in occasione di un festival internazionale.

Dal 23 al 25 ottobre si è infatti svolto l’O.Bra Festival (@o.bra), una manifestazione voluta per aumentare la cultura urbana in Brasile attraverso una serie di workshop e incontri. Ma il cuore del festival è naturalmente la creazione di grandi murales; per l’occasione sono stati invitati 9 artisti affermati che a loro volta hanno scelto altri 9 street artist per realizzare dei dipinti a 4 mani e creare opere inedite. Non solo brasiliani, al festival hanno partecipato anche artisti provenienti da Italia, Polonia, Giappone, Irlanda, Argentina, Germania, Portogallo, Ucraina e Cile.

Come location per realizzare i murales è stato scelto Largo Arouche, una via nel centro di San Paolo vicino a Piazza della Repubblica. Nonostante si trovi nel centro della grande città, Arouche presenta delle caratteristiche che ricordano le zone più tranquille, autentiche e tradizionali. Mercato dei fiori, ristoranti e locali pittoreschi si trovano vicino a discoteche e locali notturni frequentati dai più giovani. Nel quartiere si possono incontrare persone di ogni genere, razza, religione. In questo contrasto tra tradizione e contemporaneità, ricco di esperienze e sensazioni, dove il passato si incontra con il nuovo, si svolge l’O.bra Festival.

Facciamo un tour attraverso le foto di instagram per scoprire artisti e murales (che arrivano fino a 40 metri di altezza!!) che hanno rivitalizzato la città di San Paolo. Soffermatevi con attenzione sulla tecnica e il talento dell’italiano Mai 2501, dell’incisore Alexis Diaz (lo avevamo già conosciuto), sul gigantesco stencil del polacco Mcity a completamento dei ritratti delicati di Herakut, sul surrealismo dei fratelli ucraini Aec e Waone Interesni Kazki.

Gli interventi non si tengono solo su altissimi palazzi, all’O.bra festival la street art prevede anche un vero e proprio mosaico a ricoprire la pavimentazione stradale per mano di Herbert Baglione.

 

Speto (@speto – BRA) + Mai 2501 (@never2501 – ITA) 


Vitche (@vitche1 – BRA) + Jan Kalab (@jankalab – POL)

 

Binho (@binho3m – BRA) + Suiko (@suiko1 – JPN)


Inti (@inti_cl – CHL) + Alexis Diaz (@alexis_diaz – PRT)

Jaz (@francofasolijaz – ARG) + Conor Harrington (@conorsaysboom – IRL)


Herakut (@herakut – DEU) + Mcity (@stencilcity – POL)


Aec Interesni Kazki (@aec_interesnikazki – UKR) + Waone Interesni Kazki (@waone_interesnikazki – UKR)

Tinho (@tinho23sp – BRA) + Carlos Vergara (BRA) + Sipros (@sipros_sipros – BRA)


Herbert Baglione (@hbaglione – BRA)

 

 

 

Tagged: